EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

La Lituania mette il filo spinato al confine con la Bielorussia

La Lituania mette il filo spinato al confine con la Bielorussia
Diritti d'autore Mindaugas Kulbis/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Diritti d'autore Mindaugas Kulbis/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Di Eloisa Covelli Agenzie:  Ap
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nel paese baltico è emergenza migranti: 1500 arrivi in due mesi

PUBBLICITÀ

La Lituania sta mettendo il filo spinato al confine con la Bielorussia per scoraggiare l'arrivo dei migranti. Negli ultimi due mesi sono arrivate 1500 persone, venti volte il numero di tutto il 2020. Per questo la Lituania ha dovuto dichiarare lo stato di emergenza. 

Secondo le autorità locali ed europee Lukashenko sta volontariamente spingendo i migranti, molti provenienti da Iraq, Medioriente e Africa, oltre il confine in risposta alle pressioni e alle sanzioni europee dopo il dirottamento del volo che ha portato all'arresto di un giornalista. In questi giorni Lukashenko ha detto che non chiuderà i confini e diventerà un centro di accoglienza per le persone che vengono da Afghanistan, Iran, Iraq, Siria, Libia e Tunisia. 

Non tratterremo nessuno, non vengono da noi, ma nell'Europa soleggiata, calda e accogliente.
Alexander Lukashenko
presidente della Bielorussia

 Il costo della recinzione di 550 chilometri è di 48 milioni di dollari. L'Unione europea ha promesso pieno sostegno al paese baltico. 

Ha già inviato degli agenti di Frontex per supportare la polizia di frontiera e ha promesso di aiutare a ridistribuire i migranti, ora accampati in tendopoli.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Lituania, Consiglio d'Europa: No a respingimenti illegali

Faccia a faccia Putin-Lukashenko

Lukashenko vede Putin e accusa l'Occidente: "Vuole destabilizzare la Bielorussia"