ULTIM'ORA
Advertising
This content is not available in your region

Prove di normalità post-Covid in Europa, dopo mesi di restrizioni e chiusure

euronews_icons_loading
Prove di normalità post-Covid in Europa, dopo mesi di restrizioni e chiusure
Diritti d'autore  Rafael Yaghobzadeh/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Al via le vaccinazioni in azienda, in Germania. Sono diverse le imprese che hanno aperto le porte per immunizzare dipendenti e cittadini. Il centro di vaccinazione allestito nella mensa di un'industria chimica di Hanau è uno dei progetti pilota in Germania, come quelli lanciati da Deutsche Bahn e Volkswagen. Nel Paese il 40% degli adulti ha ricevuto la prima dose.

"Sono un impiegato qui alla Evonik", dice Ralf Scharf, dipendente di Evonik, "e lavoro a 200 metri da qui, proprio accanto al centro di vaccinazione. È una grande cosa per noi essere vaccinati dal nostro datore di lavoro".

In Ungheria, che somministra anche il vaccino cinese e russo non ancora autorizzati dall'Unione europea, gli immunizzati superano i cinque milioni. Il Paese torna a riassaporare la normalità. Gli eventi culturali e sportivi sono aperti a chi ha il certificato di vaccinazione, registrato da un'app.

Così, da domenica, gli ungheresi hanno potuto abbandonare le mascherine: "Questo significa che possiamo dire addio alle mascherine", ha annunciato il primo ministro ungherse Victor Orban, "Mia cara maschera, addio. Addio".

Fine settimana di riapertura in Austria, dopo sei mesi e mezzo di blocco di alberghi e ristoranti. L'industria alberghiera torna in attività anche se con capienza limitata, come nel caso delle terme di Stiria.

Nella Repubblica Ceca, il 24 maggio sarà il momento di un ulteriore allentamento delle restrizioni. Gli hotel e le altre strutture ricettive verranno autorizzati a riaprire nel rispetto di condizioni igieniche rigorose. Gli ospiti saranno obbligati a presentare all'arrivo un test per il coronavirus, un certificato di vaccinazione o un documento che attesti la guarigione dal Covid-19.

Journalist • Giulia Avataneo