ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Brasile: oltre 4000 morti per covid nelle ultime 24 ore

euronews_icons_loading
Brasile: oltre 4000 morti per covid nelle ultime 24 ore
Diritti d'autore  Felipe Dana/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbe scriversi nell'anno del covid la parola fine alla parabola politica di Jair Bolsonaro. L'impennata di casi in Brasile e gli atteggiamenti negazionisti gli hanno attirato critiche da avversari e alleati e questo malgrado il fatto che in uno stato federale come il Brasile i governatori hanno comunque una grande autonomia decisionale. In queste 24 ore sono stati oltre 4000 i decessi.

È vero che il Brasile, con i suoi 210 milioni di abitanti è uno degli stati più popolosi del mondo, ma è anche vero che essersi attestati sui 3000 morti al giorno non depone certo a favore della presidenza.

Cosìì due uomini: "Avremmo dovuto avere una legge un po 'più severa come altri paesi, più severa! Sarebbe stato difficile per le persone in quel momento, ma avremmo avuto un numero di morti molto più basso. Sarebbe sicuramente andata così. Se le persone fossero rimaste a casa, se la politica fosse stata più severa".

Un altro uomo aggiunge: "Ci sono ancora molte persone da vaccinare, quindi dobbiamo andare più veloci, agire più velocemente. Se avessero agito più velocemente nella prima fase della pandemia, non ci sarebbe questo tasso di mortalità".

I rimpianti adesso non servono a tanto anche perché il Brasile rischia di utilizzare anche ritrovati inadatti a combattere davvero la malattia. Tornando a Bolsonaro è vero che è arrivato al potere con oltre il 55% dei suffragi, ma gli errori commessi sono stati di tal portata dall'avergli alienato anche il sostegno di un elettorato a lui vicino e con il covid che continua a mordere, risulta difficile credere che la tendenza possa essere invertita.