ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La guerra delle t-shirt

euronews_icons_loading
I campi di cotone dello Xiinjang
I campi di cotone dello Xiinjang   -   Diritti d'autore  Chen Cici/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Le distese di campi di cotone dello Xinjang sono uno dei più grandi mercati da cui attinge la moda globale; ora però marchi occidentali come H&M hanno cominciato a vietare l'uso del cotone di quella provincia cinese a causa delle sempre più pressanti accuse di utilizzo di lavoro forzato. La decisione dopo le sanzioni della settimana passata da parte di Stati Uniti ed Europa contro i funzionari cinesi per il trattamento della minoranza musulmana uigura.

La Cina, che sostiene che le accuse siano del tutto infondate e che chiede ad H&M di esaminare la questione più seriamente, ha dunque sollecitato un boicottaggio "patriottico" per rappresaglia.

I capi di abbigliamento H&M non sono già più disponibili sulle principali piattaforme di e-commerce cinesi.

Almeno un milione di uiguri sono stati detenuti nei campi nello Xinjiang, secondo i principali osservatori per i diritti umani che accusano le autorità di sterilizzare con la forza le donne e di imporre il lavoro forzato.