ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Muoiono pazienti covid in Giordania per mancanza di ossigeno

Access to the comments Commenti
Di euronews & ansa
euronews_icons_loading
Muoiono pazienti covid in Giordania per mancanza di ossigeno
Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

Ha fatto fatica l'auto del re Abdallah a recarsi e andar via dall'ospedale di Salt in Giordania dove sei pazienti sono morti per 'ipossia', cioè carenza di ossigeno, dopo che un black out di un'ora ha messo fuori uso l'impianto di erogazione dell'ossigeno nei reparti di terapia intensiva.

Le immediate dimissioni del ministro alla Sanità

A seguito dell'incidente il ministro della Sanità Natheir Obeidat ha annunciato le dimissioni assumendosi la responsabilità dell'accaduto. Per Obeidat l'interruzione dell'erogazione di ossigeno è stata il risultato dell'esaurimento delle bombole di ossigeno. Ed ha aggiunto che l'ospedale è passato a procedure alternative per sopperire alla mancanza di ossigeno ma che le morti erano comunque già avvenute. Le infezioni da covid nel Regno sono state in totale 464.856 su una popolazione di circa 8 milioni e mezzo di abitanti.

Le manovre disperate dei parenti delle vittime

"Ho sottoposto a mio padre e mia madre alla rianimazione cardiopolmonare. Ho chiamato il direttore dell'ospedale ma il reparto ha solo un medico e due infermiere per quasi 60 pazienti. È una cosa assurda": ha detto un uomo con entrambi gli anziani genitori ricoverati nel centro ospedaliero sotto inchiesta.

La situazione dell'epidemia in Giordania

In Giordania il tasso di positività, a fronte di oltre 50.545 tamponi, si aggira ad oltre il 15%. Il numero complessivo dei decessi, compresi i 15 di venerdì è di 5.224 persone.