ULTIM'ORA
This content is not available in your region

"Io non ho paura", parla l'oppositrice bielorussa Svitlana Tsikhanovskaya

euronews_icons_loading
"Io non ho paura", parla l'oppositrice bielorussa Svitlana Tsikhanovskaya
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Isabelle Kumar, Euronews: "È il volto globale del movimento della protesta bielorussa. Un'insegnante di scuola inaspettatamente salita alla ribalta, e che ha assunto il ruolo di leader dopo che suo marito, che stava concorredo alla presidenza del suo paese, è stato arrestato.

Sviatlana Tsikhanouskaya ora vive in esilio in Lituania, ma da lì è comunque riuscita a galvanizzare il movimento di protesta e ad incontrare i leader europei mentre cerca di aprire la strada al suo paese dopo le contestate elezioni di agosto. Ed è quello che fa al GLOBSEC di Bratislava.

Sviatlana Tsikhanouskaya grazie. Parliamo del mandato d'arresto emesso dalla Russia. Come ha reagito quando l'ha scoperto?

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "Non ha cambiato nulla. È un problema loro. Stiamo lottando per la vittoria e solo dopo la vittoria potrò tornare a casa. Questo è tutto".

Isabelle Kumar, Euronews: "Sviatlana, Lei come si sente, però, personalmente, quando ha un avversario come la Russia che vuole impedirti di portare la democrazia nel tuo paese?"

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "Sa, il problema non è in Russia. Il problema è in Bielorussia. Stiamo parlando della Bielorussia e dobbiamo prestare attenzione alla Bielorussia, non alla Russia. È nostra responsabilità risolvere questa crisi politica all'interno della Bielorussia".

Isabelle Kumar, Euronews: "Quindi non ha paura di avere un un mandato d'arresto spiccato dalla Russia che la minaccia?"

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "No" (ride)

Isabelle Kumar, Euronews: "È una donna molto coraggiosa. Lei ha incontrato una serie di leader europei qui a Bratislava, ma anche Angela Merkel. Ha parlato con Emmanuel Macron. Molti discorsi, ma quali impegni concreti e attuabili sono stati presi?"

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "Tutti i leader che ho incontrato sono estremamente favorevoli al popolo bielorusso. Capiscono per cosa stiamo combattendo, perché lo facciamo e cosa vogliamo dalla fine di questa lotta. Al momento devo chiedere una mediazione nell'organizzazione dei negoziati con le nostre autorità, quindi ho chiesto se possano farsi mediatori. E penso che saranno utili in questo ruolo".

Isabelle Kumar, Euronews: "Voleva che fosse Angela Merkel, il cancelliere tedesco, a mediare. Ha risposto di sì?"

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "Ha detto che farà del suo meglio per aiutarci in questo progetto".

Isabelle Kumar, Euronews: "E come?"

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "Cercherà di trovare con noi una via d'uscita, perché lei è un politico esperto e sa come organizzare al meglio le cose. Forse mentre organizzano questa mediazione può accadere qualcos'altro. È un messaggio alle altre nazioni: abbiamo bisogno di aiuto, ma andremo avanti all'interno del paese indipendnentemente dal fatto che altri paesi possano mediare e meno".

Isabelle Kumar, Euronews: "Questo è un problema interno in Bielorussia, ma la Russia deve essere parte della soluzione. Come intende Lei, coinvolgere Vladimir Putin?

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "Sa, dobbiamo distinguere il popolo russo dal Cremlino. Perché siamo amici con il popolo russo. Abbiamo dei parenti e abbiamo degli amici laggiù. E in futuro, quando se verrà un nuovo presidente in Bielorussia, vogliamo continuare queste relazioni. Siamo vicini da sempre. Anzi, vogliamo ampliare questo rapporto con la Russia. Ma è un peccato che il Cremlino abbia sostenuto il regime bielorusso. Ma non possiamo farci niente. Siamo pronti a parlare con il Cremlino, non vediamo l'ora di parlare con loro ed è un peccato non aver trovato nessun contatto al momento.Isabelle Kumar, Euronews: "Svitlana, Lei ha mostrato le foto degli abusi dei diritti umani nel suo paese. Centinaia di persone vengono arrestate ogni settimana quando ci sono le proteste. Le piacerebbe vedere il presidente Lukashenko davanti alla Corte penale internazionale per essere processato?

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "Potrebbe essere oggetto di trattativa, perché se ....."

Isabelle Kumar, Euronews: "Ma sarà un qualcosa oggetto di trattativa?"

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "Certamente. Anche sarebbe più facile, lasciarlo andare ... Noi non nutriamo sentimenti di vendetta. Vogliamo solo costruire un nuovo paese, un paese democratico. E se lui puô andare da qualche parte, al mare e trascorrere il suo tempo lì, penso che si potrebbe fare".Isabelle Kumar, Euronews: "È preoccupata che il movimento di protesta vada avanti settimana dopo settimana, portando così tante persone in strada, ma che non ci siano cambiamenti, se la comunità internazionale non vi sostiene nel modo in cui vorreste?

Isabelle Kumar, Euronews: Teme che se non fossero cambiamenti il movimento potrebbe spegnersi? "

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "Il movimento di protesta non si estinguerà. Le manifestazioni forse diminuiranno a causa del tempo o di altri fattori, non lo so. Ma le proteste no, perché la nostra gente non potrà mai tornare a quello stato di schiavitù a cui eravamo abituati da 26 anni. Tutto è cambiato. Sentiamo di essere uniti, di essere una nazione, e siamo orgogliosi di essere il popolo bielorusso. I bielorussi sono pronti a combattere fino alla vittoria, e l'autorità deve capirlo ".

Isabelle Kumar, Euronews: "Allora mi dica, come spiega cosa sta succedendo ai suoi figli? Il loro padre è in prigione. La loro mamma ha dovuto lasciare il paese. Sono dei ragazzini. Anche io ho dei figli. Come può spiegare loro quello che sta accadendo?

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "Mia figlia più piccola, ha solo cinque anni e non capisce che suo padre è in prigione. La situazione con lei è peggiore perché le manca così tanto il suo papà, e ogni sera fa la stessa domanda, 'Quando torna papà? Mi manca così tanto.

E io devo dirle "è in viaggio d'affari, scusa, tornerà molto, molto presto". Ogni sera è la stessa storia. Mio figlio maggiore capisce dov'è suo padre, ma non mi fa molte domande perché è abbastanza adulto da capire che è doloroso. Insomma in qualche modo ce la caviamo".

Isabelle Kumar, Euronews: "Come gestisce questa tensione? Come gestisce tutto questo? Ha vissuto dei cambiamenti enormi. Improvvisamente Lei è diventata una figura che tutti riconoscono nel mondo. Come lo gestisce?

Sviatlana Tsikhanouskaya oppositrice bielorussa: "Siamo donne. Siamo forti. Siamo molto più forti di quanto la gente pensi delle donne. La mia gente è la mia ispirazione, è ciò che mi dà la forza per andare avanti".

Isabelle Kumar, Euronews: "Sviatlana Tsikhonouskaya, Grazie per aver parlato con noi."