ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid: sciolto il corteo negazionista di Berlino

euronews_icons_loading
Covid: sciolto il corteo negazionista di Berlino
Diritti d'autore  Kay Nietfeld/ dpa
Dimensioni di testo Aa Aa

Fine della manifestazione. Il corteo negazionista di Berlino è stato sciolto per mancanza della distanza di sicurezza e uso della mascherine. "Coronavirus, falso allarme" si legge in uno degli striscioni.

Migliaia di persone si sono riunite questo sabato nella capitale tedesca per manifestare contro le restrizioni per il Covid. Il governo regionale aveva inizialmente bloccato il corteo, ma gli organizzatori hanno fatto appello al tribunale che gli ha consentito di manifestare rispettando le misure anti-Covid. Cosa che non è stata fatta, per cui la polizia ha interrotto la manifestazione annunciandolo con un tweet.

ll corteo era partito dalla Porta di Brandeburgo diretto per il parco Tiergarten, in pieno centro. Dopo alcune ore, le forze di sicurezza sono arrivate sul posto e con gli altoparlanti hanno imposto lo scioglimento del corteo, che non è riuscito così ad attraversare il lungo viale che taglia il parco. Molte persone sono state fermate e denunciate.

La polizia di Berlino ha riferito che avvierà un'azione legale contro gli organizzatori per "mancato rispetto delle norme igieniche". Il raduno era stato autorizzato solo per 1.000 partecipanti ma, a un certo punto, c'erano oltre 20.000 persone. Non solo estremisti di destra e complottisti, ma anche famiglie con bambini.

La manifestazione a Zurigo

Contemporaneamente a Zurigo migliaia di persone sono scese in piazza per lo stesso motivo contro l'uso di mascherine e contro il futuro vaccino. "Le misure anti-Covid sono un colpo di Stato" si legge sui cartelloni.

In piazza anche a Londra

Persino a Londra centinaia di persone si sono radunate a Trafalgar Square. Non sono bastati gli oltre 36mila morti nel Regno Unito per convincerle che la pandemia esiste.