ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Elezioni negli USA fiaccate da scontro sociale e covid

euronews_icons_loading
Elezioni negli USA fiaccate da scontro sociale e covid
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Chi riuscirà a parlare meglio alla pancia degli americani? Chi sorpasserà la soglia dei 270 grandi elettori che certificano la vittoria del candidato presidente negli Stati Uniti? Lo scenario quest'anno è veramente inedito oltre Atlantico. Le interviste per strada con i supporter degli opposti schieramenti sembrano analoghe a quelle delle precedenti edizioni delle elezioni presidenziali statunitensi ma in concreto si percepisce un profondo smarrimento.

Gli show in mi minore

Sia la convention democratica che quella repubblicana sono state in tono minore del resto era prevedibile in un momento in cui il paese si avvia ad avere 200.000 morti per il Coronavirus e l'economia di certo non brilla. Resta però indicativa l'atmosfera nel Wisconsin che è uno di quegli stati da cui si vede chi sarà il vincitore. Come in parte avvenuto in passato il buco della serratura da cui spiare il proprio candidato o il nemico resta sempre il web, le dirette in streaming che offrono, almeno in parte gli umori del momento. Tutti giurano che la "loro" convention è stata ottima. Tutto come previsto. I fan del partito repubblicano della stessa regione hanno approvato le scelte del congresso davanti al loro legittimo panino con hamburgher e limonata. Un classico. "E' stato proprio entusiasmante": ci spiega un supporter di Trump che sottolinea la difficoltà di fare un congresso in tempi di Coronavirus ma assicura anche che tutti si sono comportati bene ed hanno rispettato il distanziamento.

Sulle sponde dei grandi laghi

Godendosi gli ultimi scampoli d'estate una elettrice di Biden dimostra di restare fedele ai democratici senza grandi entusiasmi: " Mi sento come quando ascolti uno che ti vuole dire quello che vuoi sentire; in realtà non credo a nulla di quanto dicono le due parti". Poi c'è un bagnante che non apprezza quello che i democratici rappresentano e percepisce una campagna elettorale che sembrerebbe accollare a Trump tutte le responsabilità dell'epidemia del Covid-19 che per lui viene semplicmenete dalla Cina; poi che Trump si sia speso per evitare la catastrofe di tutti questi morti è ancora tutto da dimostrare.

Il calo di audience

Le convention hanno registrato cali di presenze e di seguito, per esempio gli ascolti televisivi dello show dei democratici è stato in calo del 27% rispetto a quello della campagna politica di 4 anni fa. Ancora peggio hanno fatto i repubblicani con - 31% di ascolti nella serata di apertura.

Siamo anche noi nel winsoconsin perchè Il candidato che ottiene il maggior numero di voti in questa regione ha sempre vinto. Gli elettori nel Wisconsin sud-orientale sono consapevoli del ruolo smisurato che avranno anche nelle elezioni 2020.

Tuttavia le variabili indipendenti che il paese sta attraversando sono le più serie di sempre mentre è costantemente lacerato da profonde disuguaglianze sociali, economiche e sanitarie ed è guidato da un presidente che si rifiuta di andare incontro alle richieste di molti cittadini che non la pensano come lui. C'è quindi il rischio concreto che a partire dal Wisconsin molti statunitensi gli presentino il conto espellendolo dalla Casa Bianca.