ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Trump incassa la nomination presidenziale repubblicana

euronews_icons_loading
AFP
AFP   -   Diritti d'autore  AFP   -   AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Un passo un po' stanco, un sorriso tirato... il combattivo Donald Trump deve fare appello a tutte le sue forze per cercare di rimanere alla Casa Bianca. Come previsto ha conquistato la nomination presidenziale repubblicana, raggiungendo la soglia dei 1.276 delegati necessari a correre il 3 novembre all'eventuale rielezione. Ma la convention totalmente in tono minore e non solo per il coronavirus.

Pochi delegati e poco pubblico

Il voto è stato il primo atto della convention del partito avviata a Charlotte, nel North Carolina. Invece delle migliaia di persone che avrebbero dovuto convergere sulla città per il raduno di una settimana, soltantoo 336 delegati hanno partecipato alla votazione per appello nominale in una sala da ballo del Charlotte Convention Center. 336 delegati che hanno votato a nome di tutti i delegati repubblicani impossibilitati a partecipare ai lavori a causa delle restrizioni del coronavirus.

Determinato a vincere

"Dobbiamo vincere, questa è l'elezione più importante nella storia del nostro Paese - ha sottolineato il presidente USA dal palco - Il nostro paese potrebbe deviare con una svolta tremenda, orribile oppure diventare ancora più grande, e prima che l'epidemia arrivasse dalla Cina, noi procedevamo in una direzione che non si era mai vista, con una economia che incassava successi mai visti nella storia del nostro paese, il maggior calo della disoccupazione nella storia...." L'almanacco dei succesi scompare davanti alla complessità dei problemi che la pandemia ha regalato a piene mai ed anche se l'economia ha poi ridato segnali eccellenti tutte le questioni irrisolte restano tali sul piano nazionale e internazionale.

Il calo nei sondaggi

Trump è molto in basso nei sondaggi nazionali e deve fare di tutto per invertire il trend. Solo il 23% degli americani pensa che il Paese stia andando nella giusta direzione, mentre il 75% pensa che si stia procedendo sulla strada sbagliata. Lo conferma l'ultimo sondaggio dell'Associated Press-NORC Center for Public Affairs Research. Trump terrà giovedì il discorso di accettazione della nomination.