ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Donald Trump ha accettato la nomination repubblicana

euronews_icons_loading
Donald Trump ha accettato la nomination repubblicana
Diritti d'autore  Evan Vucci/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha chiuso la convention repubblicana. Accompagnato dalla first lady Melania il tycoon ha parlato dal palco della Casa Bianca e ha accettato la candidatura del Grand Old Party per le presidenziali del 3 novembre.

"Miei concittadini americani" ha detto Trump "con il cuore pieno di gratitudine e con infinito ottimismo, accetto profondamente la nomination per la carica di presidente degli Stati Uniti."

Il presidente ha fatto riferimento anche ad Abramo Lincoln: "Il Partito Repubblicano, il partito di Abramo Lincoln, prosegue unito, determinato e pronto ad accolgiere milioni di democratici, indipendenti e chiunque abbia fiducia nella grandezza dell'America e nel cuore virtuoso dei cittadini americani".

Mentre il presidente parlava, davanti alla Casa Bianca centinaia di contestatori hanno sfilato con striscioni e cartelli. Il paese è scosso dalle rivolte dei manifestanti contro la violenza della polizia nei confronti degli afroamericani. Trump è in recupero nei sondaggi anche grazie ai timori della middle class per la sicurezza interna.

Un altro cavallo di battaglia del Capo della Casa Bianca nei confronti del rivale democratico Joe Biden è l'economia. "Torneremo alla piena occupazione" ha promesso Trump cercando di mandare un segnale di ottimismo agli indecisi in vista del rush finale della campagna elettorale.