Russia, proteste a Khabarovsk dopo l'arresto del governatore

Russia, proteste a Khabarovsk dopo l'arresto del governatore
Diritti d'autore AP Photo/Igor Volkov
Di Marta Brambilla
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le migliaia di manifestanti scese in piazza considerano le motivazioni alla base dell'arresto di Sergej Furgal un pretesto usato dal Cremlino per indebolire l'opposizione

PUBBLICITÀ

La gente scende in piazza a Khabarovsk per far sentire la propria voce dopo l'arresto del governatore Sergej Furgal, accusato di essere il mandante di omicidi di imprenditori risalenti a quasi vent’anni fa.

Petr Smirnov, 65enne residente a Khabarobsk spiega: "Ci stanno rubando la nostra scelta. Ci è stata data una sorta di finestra sulla libertà ma il Cremlino l''ha chiusa. E stiamo protestando per poterla aprire di nuovo. E non è solo per noi, ma per la Russia intera. PErchè tutta la Russia è nella stessa situazione. "

Continua a crescere, dunque, l'insofferenza nei confronti del Cremlino nel lontano Oriente Russo. La gente ha protestato in maniera pacifica ma i toni dei loro cartelli erano violenti: Presidente, dimettiti e Putin, ladro si leggeva sui manifesti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La "lontana Russia" non si arrende: Khabarovsk continua la sfida a Putin

Russia: 9 anni fa a Mosca l'omicidio di Boris Nemtsov

Morte di Navalny, la madre vede il corpo: "Vogliono che seppellisca mio figlio in segreto"