ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Gli effetti post covid peggiori di quello che pensavano scienziati e medici

euronews_icons_loading
Gli effetti post covid peggiori di quello che pensavano scienziati e medici
Diritti d'autore  SKY NEWS
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo il covid la vita resta segnata, così rilevano i medici di Bergamo e Cremona che registrano nei pazienti un decorso post covid peggiore di quello ipotizzato.

Roberto Cosentini direttore del Pronto soccorso al Giovanni XXIII di Bergamo, l'ha detto anche ai media britannici: chi guarisce può avere ripercussioni negative che possono coinvolgere diversi organi.

"È una malattia sistemica con danno ai vasi sanguigni in tutto il corpo, coinvolge i reni il cervello, abbiamo visto altre manifestazioni acute, ha portato a insufficienza renale che ha richiesto la dialisi o anche a ictus o un infarto miocardico acuto. Quindi abbiamo visto molte complicazioni. E anche ora vediamo una percentuale significativa della popolazione con danni cronici dal virus".

Emanuela Catenacci, neurochirgo all'ospedale di Cremona: "Il coronavirus comporta un'infezione del sistema, alcuni organi mostrano le manifestazioni più importanti, come i polmoni come anche il cervello, la pelle. I problemi a livello respiratori sono solo l'inizio".

Filippo Alcaini fa i controlli, si ritiene un miracolato, lui il covid l'ha superato e a chi ha già dimenticato la scia di morte in Italia dice: "A chi non rispetta le regole, auguro solo una settimana di quello che ho passato. A quel punto le regole sarano rispettate".