ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Bocciata l'ipotesi Notre-Dame "moderna", sarà un restauro fedele all'originale

euronews_icons_loading
Bocciata l'ipotesi Notre-Dame "moderna", sarà un restauro fedele all'originale
Diritti d'autore  Thibault Camus/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Notre-Dame verrà ricostruita come era prima dell'incendio del 15 aprile 2019. Dopo più di un anno di accese discussioni, l'Eliseo ha deciso di archiviare l'idea di aggiungere un elemento di contemporaneità in fase di restauro. Svariate le proposte arrivate dagli architetti, tra queste la costruzione di una guglia in vetro o di un giardino sul tetto.

Dopo una riunione con la Commissione nazionale del patrimonio e dell'architettura (CNPA), Emmanuel Macron ha annunciato che sarebbero stati usati gli stessi materiali e ripristinati i medesimi elementi architettonici. "Prometto che ricostruiremo Notre-Dame in cinque anni", ha detto solennemente.

Proprio la volontà di mantenere la scadenza avrebbe spinto il Presidente francese ad accantonare i progetti di una Notre-Dame con un'impronta moderna, perché avrebbero innescato la necessità di bandi e di una serie di meccanismi burocratici che avrebbero tardato la chiusura dei restauri.

Il confinamento causato dalla pandemia da coronavirus ha già posticipato lo smantellamento delle impalcature, che ora dovrebbe essere completato a settembre. Questo permetterà anche di far avanzare l'indagine sulle cause dell'incendio, dato che in alcuni punti della chiesa non sono stati ancora possibili i sopralluoghi dei tecnici. Le ipotesi al vaglio degli inquirenti sono un malfunzionamento del sistema elettrico o una sigaretta spenta male.