ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Le ombre della guerra di propaganda sulle origini del covid

euronews_icons_loading
Le ombre della guerra di propaganda sulle origini del covid
Diritti d'autore  MLADEN ANTONOV/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

Unica certezza, le origine del covid non sono chiare. Laboratorio? Madre natura? Gli esperti si dividono più lungo le faglie della necessità politica che quelle della ragione scientifica. Se per Trump un Dottor No ci avrebbe messo del suo, per l'Organizzazione mondiale della sanità, la natura segue logiche non sempre aderenti con le umane convenienze

Il dottor Michael Ryan, capo delle emergenze dell'Oms dichiara a questo proposito:

"Non abbiamo ricevuto dati o indizi circostanziati dal governo degli Stati Uniti, sull'origine del virus, Quindi per noi quanto detto è un esercizio speculativo. E come tutte le organizzazioni che si basano sulle prove, vorremmo ricevere tutte le informazioni sulle origini del virus. È molto importante per il controllo della salute pubblica in futuro".

Charlie Parton, un ex diplomatico a Pechino dell'Unione europea, ha detto a Euronews che è necessario investigare in Cina:

"La cosa piu importante è che i cinesi conducano un'indagine dettagliata e trasparente verso il resto del mondo, affinché si possa elaborare quanto è successo, come si è sviluppato il virus, per inseguito adottare misure di contrasto da subito e in futuro".

L'Organizzazione mondiale della sanità difende gli scienziati cinesi e la loro volontà di cooperare. E mette in guardia contro accuse sugli eventuali misfatti di Pechino che potrebbero interrompre la collaborazione virologica ed epidemiologica.