ULTIM'ORA
This content is not available in your region

In Europa un Primo Maggio come mai prima

euronews_icons_loading
In Europa un Primo Maggio come mai prima
Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Una festa dei lavoratori e del Primo Maggio celebrata come mai prima. In tutta Europa le misure per contenere la pandemia hanno portato a cancellare i tradizionali cortei, e a spostare sulle reti di comunicazione sociale molte iniziative.

Dichiarazioni e discorsi ufficiali hanno affollato l'universo digitale per un contributo a cui non si è sottratto il capo di stato francese Emmanuel Macron: "Manca la ritualità di questo giorno, e per questo ne sentiamo il valore e il significato. E con un forte auspicio, quello di ritrovare al più presto il carattere gioioso e a volte litigioso del Primo maggio, che fa la nostra nazione".

Lotta alla pandemia, protezione ambientale e giustizia sociale al centro del messaggio del direttore generale dell'Organizzazione internazionale del lavoro, Guy Ryder.

Prevalentemente sul web anche le iniziative dei sindacati in molti paesi. Diverse erano rivolte a esprimere sostegno a medici e paramedici impegnati in prima linea contro il virus.

"Quest'anno celebriamo il Primo Maggio in isolamento. Un motivo in più per esprimere più solidarietà di prima ai lavoratori del settore sociosanitario, dei trasporti, dell'agricoltura, del commercio e di altri servizi essenziali". Luca Visentini.

Il segretario generale dell'ONU Guterres sottolinea come è grazie ai lavoratori meno protetti che la società continua a funzionare anche in presenza di una crisi pesante."Dovremo creare posti di lavoro per chi lo sta perdendo, per onorare la dignità di opere e parole".

Infine, il Primo Maggio dei parigini è passato sulle note di Bella Ciao, il popolare inno della resistenza italiana, cantato da finestre e balconi.