EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

L'epidemia da coronavirus si espande anche in Africa

L'epidemia da coronavirus si espande anche in Africa
Diritti d'autore ΑΡ
Diritti d'autore ΑΡ
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Partita timidamente il 24 febbraio con pochissimi casi la diffusione del virus avanza a ritmi difficili da seguire in quasi tutta l'Africa

PUBBLICITÀ

Come un ciclone, che non risparmia quasi nessun continente, il coronavirus si espande anche in Africa dove è approdato sebbene timidamente a fine febbraio. Intanto nell'ultima settimana i casi confermati d'infezione nel continente nero sono aumentati del 51% e il numero delle morti accertate del 60%", ma in mancanza di kit per i test "è verosimile che i numeri siano più alti". Lo ha detto il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Invio di kit diagnostici

"Con il sostegno dell'OMS  molti Paesi in Africa ora possono fare test per il Covid-19, ma c'è ancora un significativo vuoto per accedere ai kit" che va colmato. Dalla prossima settimana, ha annunciato Tedros Adhanom Ghebreyesu, saranno distribuiti in Africa 1 milione di kit.

Far correre l'infezione in Africa penalizzerà tutto il mondo

Il problema della pandemia in Africa riguarda tutto il mondo: non sarà possibile pensare che sanificate Asia, Europa e America staremo tutti bene. L'Africa ha ancora bisogno di 44 miliardi di dollari per combattere la pandemia. Lo affermano la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale. Abbandonare l'Africa sarebbe un delitto contro l'umanità.

Ma se la potente Europa ha dimostrato così tante falle in Africa i fattori di rischio sono molti di più: la scarsità di strutture, di copertura e capacità del sistema sanitario, le difficoltà di una adeguata diffusione delle notizie e delle buone pratiche igienico-sociali per prevenire il contagio, la presenza di ampie aree di crisi (regioni in guerra o già epidemiche per conto loro, le onnipresenti criticità ambientali.......).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Covid e Africa- perché c'è da aver paura - seconda parte

Il Covid e l'Africa: perché c'è da aver paura - parte prima

Nigeria, la cerimonia di insediamento del nuovo presidente Tinubu