ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Macron: blocco prorogato fino all'11 maggio

euronews_icons_loading
Macron: blocco prorogato fino all'11 maggio
Diritti d'autore  Gonzalo Fuentes/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Il blocco per prevenire la diffusione della pandemia da coronavirus in Francia verrà irrigidito e durerà almeno fino all'11 maggio. "L'epidemia non è sotto controllo, dobbiamo continuare nei nostri sforzi continuando a rispettare le regole". Parlando in tv dall'Eliseo, il presidente Emmanuel Macron ha promesso una progressiva riapertura delle scuole, ma ha annunciato che bar, ristoranti e altri luoghi pubblici resteranno chiusi fino alla metà di luglio. Altro obiettivo indicato dal presidente, quello di effettuare screening di massa su tutte le persone con sintomi da coronavirus entro maggio.

"Negli ultimi giorni, il numero dei ricoveri in terapia intensiva è diminuito e la speranza sta tornando. Voglio ringraziarvi calorosamente per questa dedizione ed esprimervi la mia più profonda gratitudine. Dunque: eravamo preparati per questa crisi? Ovviamente non sufficientemente, ma ci siamo confrontati", ha detto Macron.

In Italia comincia la sesta settimana di blocco, e i risultati suggeriscono di continuare su questa strada: da giorni il numero di nuovi contagi è in calo mentre il bilancio delle vittime, dopo una sensibile discesa, ricomincia a fluttuare. Qualche lieve allentamento delle restrizioni sta per entrare in vigore in alcuni settori, ma il blocco durerà almeno fino al 3 maggio.

Situazione ancora preoccupante in Gran Bretagna, dove sono state superate le undicimila vittime. Il governo ha annunciato per questa settimana una revisione delle norme del blocco, ma tutti si attendono una riconferma delle misure. Dominc Raab, ministro degli Esteri e premier facente funzione, durante la convalescenza di Johnson, esclude modifiche; "Non lo faremo fino a quando non saremo sicuri che tali cambiamenti possano essere fatti in modo sicuro", ha detto.

In Spagna si tenta di ripartire con le attività produttive, soprattutto nei settori dell'agricoltura e delle costruzioni, e si distribuiscono mascherine a 10 milioni di persone. Il governo ha annunciato che sono allo studio misure di allentamento del blocco per permettere anche ad altri settori economici di tornare a essere operativi.