ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Spagna: ancora nel tunnel di Covid-19, ma si vede la luce

euronews_icons_loading
Spagna: ancora nel tunnel di Covid-19, ma si vede la luce
Diritti d'autore  Emilio Morenatti/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

In Spagna sarà stato di emergenza sino al 25 aprile. Il Parlamento ha accolto il piano proposto dal governo di Pedro Sánchez, che ha annunciato un allentamento delle misure di contenimento in maniera graduale.

Nel tweet di Sánchez: "La Spagna ha bisogno di un importante accordo di ricostruzione economica e sociale. Cominciamo la prossima settimana. Partiti, aziende, sindacati e Regioni autonome; siamo tutti chiamati a stipulare questi accordi. Non c'è tempo da perdere, dobbiamo reagire presto e dobbiamo farlo insieme".

Nel Paese, dopo il picco dei giorni scorsi, la curva epidemica è in fase discendente: nelle ultime 24 ore sono state 605 le vittime, il minor numero registrato dal 24 marzo scorso.
In totale il bilancio è di 15.843 decessi.

Attualmente la Spagna conta oltre 157.000 casi e più di 55.000 guarigioni.
"L'aumento del numero di casi oggi è del 3 per cento, rispetto a ieri, e - dichiara María José Sierra, vice capo dei servizi di emergenza - si può dire, in questo senso, che stiamo continuando la tendenza al ribasso che abbiamo osservato e che vi stiamo comunicando".

La gestione dell'emergenza da parte dell'esecutivo a guida socialista è stata ampiamente criticata dalle opposizioni. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la mancanza di dispositivi di protezione individuale per gli operatori sanitari spagnoli ha avuto più gravi ripercussioni che in altri Paesi.
In alcune circostanze, la situazione è precipitata - come nel caso delle strutture per anziani - da tempo sovraffollate e con poco personale, dove i decessi sono aumentati in maniera esponenziale. Appena due settimane fa il ministro della Difesa , Margarita Robles Fernández, aveva approvato l’impiego di 7.000 militari per il supporto alla gestione dell’emergenza, la più grande operazione militare nella storia della Spagna, dispiegata contro il virus.