ULTIM'ORA
This content is not available in your region

In piazza a Dresda contro l'islamofobia e il razzismo di Pegida

euronews_icons_loading
In piazza a Dresda contro l'islamofobia e il razzismo di Pegida
Diritti d'autore  Robert Michael/dpa via AP   -   Robert Michael
Dimensioni di testo Aa Aa

Doppia manifestazione a Dresda, in Germania, lunedì sera. Da una parte, il 200esimo raduno di Pegida, il movimento tedesco razzista, islamofobo e xenofobo. Dall'altra, centinaia di persone anti-Pegida. Oltre alla storica formazione "Dresden Nazi-frei" (Dresda senza nazisti), hanno partecipato a questa contro manifestazione anche i cristiano-democratici della Cdu e i liberaldemocratici della Fdp.

Un rappresentate della Fdp nella capitale dello stato tedesco della Sassonia, Carsten Biesok, ha sottolineato l'importanza della presenza del partito alla manifestazione: "Era importante per noi come Partito Liberale Democratico mostrare un chiaro segno: 200 volte Pegida è troppo", ha detto. "E soprattutto con la partecipazione di Björn Höcke, abbiamo oggi il più feroce rappresentante dell'AfD a Dresda".

La formazione di Angela Merkel, la Cdu, era presente. "Non possiamo permettere che qui si facciano discorsi di odio che, con ogni parola, minano il nostro libero ordine democratico di base", ha dichiarato Markus Reichel.

Robert Michael/dpa via AP
La contro manifestazioneRobert Michael/dpa via APRobert Michael

I manifestanti anti-Pegida hanno fischiato il leader del movimento Lutz Bachmann e il numero 1 dell'AfD Höcke, durante i loro discorsi. In particolare Höcke ha accusato la cancelliera Angela Merkel di aver interferenze in Turingia, parlando di "colpo di stato".