ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Francia, caso Griveaux: due fermi, En Marche candida Buzyn

euronews_icons_loading
Francia, caso Griveaux: due fermi, En Marche candida Buzyn
Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà la ministra della salute francese Agnés Buzyn, ematologa e docente universitaria, a correre per La république en marche, il partito del presidente Macron, per la carica di sindaco di Parigi.

Sostituisce l'ex portavoce del governo Benjamin Griveaux che si è dimesso a un mese dal voto, fermato da uno scandalo sessuale, più precisamente dalla diffusione in rete di un video che lo ritrae in atteggiamenti intimi. A metterlo alla gogna pubblicando il materiale erotico è stato com'è noto l'artista russo Piotr Pavlenski da tempo rifugiato politico in Francia. Non ha dovuto attendere molto perché la bravata gli si ritorcesse contro. L'uomo infatti ora si trova in stato di fermo per attentato all'intimità e diffusione non autorizzata di immagini a carattere sessuale.

Pavleski fermato per il coinvolgimento in un fatto di violenza a mano armata a capodanno

Il provvedimento lo ha raggiunto mentre era già in caserma in stato di fermo per un fatto di violenza a mano armata avvenuto la notte di capodanno in pieno centro a Parigi (la notizia è stata data da Mediapart e confermata da FranceInfo).

I video erotici di Griveaux forse per l'attuale fidanzata di Pavlenski

Con Pavlenski, che aveva giustificato il suo gesto dicendo di voler smascherare l'ipocrisia di Griveaux, è in stato di fermo anche la sua compagna Alexandra de Taddeo. A quanto pare era lei, 29 anni, studi di diritto, la destinataria dei video erotici di Griveaux nel maggio del 2018, quando non era ancora fidanzata con l'artista (la relazione sarebbe cominciata a inizio 2019). I contorni della notizia non sono ancora definiti e manca la conferma da parte dei diretti interessati. Resta da capire, inoltre, il contesto in cui i de Taddeo e Griveaux si sarebbero conosciuti.

Della donna si sa che è originaria di Metz e che avrebbe portato avanti degli studi di diritto a Science, Po sede di Tolosa, e a Parigi. Nella capitale faceva parte del consiglio cittadino per la gioventù, organismo per rappresentare a livello municipale le istanze dei giovani.

Per saperne di più