ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Coronavirus, il rientro dei "cinesi" italiani (ora in quarantena a Roma)

euronews_icons_loading
Coronavirus, il rientro dei "cinesi" italiani (ora in quarantena a Roma)
Diritti d'autore
EN
Dimensioni di testo Aa Aa

Sempre più europei stanno rientrando in patria dalla Cina: due pullman dell’Esercito con a bordo i 56 italiani sbarcati poco prima all'aeroporto militare di Pratica di Mare, sono entrati all’interno della città Militare della Cecchignola a Roma.

Tutti saranno tenuti in isolamento per circa 15 giorni, monitorati dall’equipe medica dell'ospedale Spallanzani.

Il capo dell’Unità di crisi della Farnesina, Stefano Verrecchia, ha assicurato che gli italiani arrivati "per il momento stanno tutti bene".

Allo Spallanzani di Roma isolato il virus

All'indomani delle buone notizie dall'Ospedale Spallanzani di Roma e della registrazione della prima vittima al di fuori dalla Cina, i grandi del Pianeta oggi a confronto sull'emergenza Coronavirus: più 55 morti in Cina, nelle ultime 24 ore, per un totale di oltre 360, ormai superiore al bilancio della Sars.

Elaborare una risposta comune, lo scopo dell'incontro ministeriale del G7 che avverrà in videoconferenza. L'annuncio dal titolare della Salute, Roberto Speranza, in visita allo Spallanzani di Roma che isolato il virus. "Questo passo - ha spiegato Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto nazionale per le malattie infettive - ci permetterà fra l'altro di valutare su pazienti e su futuri pazienti se saranno utilizzabili strategie come l'utilizzo di farmaci innovativi di anticorpi umanizzati".

AP Photo/Michael Sohn

Nelle Filippine la prima vittima al di fuori della Cina

All'ospedale San Lazaro di Manila, intanto, il primo decesso al di fuori del territorio cinese: la vittima, un cittadino cinese originario proprio di Wuhan - la città culla del virus - ricoverato negli scorsi giorni nella capitale filippina.

AP Photo/Aaron FavilaAaron Favila

Paura per l'economia: in stop il ventre produttivo della Cina

E mentre accelera la corsa internazionale ai rimpatri, crescono in Cina i timori dell'impatto sull'economia: le aree che hanno rimandato la ripresa delle attività produttive avevano lo scorso anno contribuito al 90% dell'export e all'80% del Pil nazionale.

AP Photo/Gemunu AmarasingheGemunu Amarasinghe

Wuhan: ultimato in 10 giorni l'ospedale della speranza

Sul piano sanitario, la corsa ai ripari, ha intanto portato al completamento in tempo record dell'ospedale di Huoshenshan: dieci giorni di lavori per circa 10.000 posti letto, considerati preziosi per evitare promiscuità che faciliterebbero la propagazione del virus.

AP Photo/Anat Givon, File

Contagi in Europa: maglia nera alla Germania con 10 casi

E mentre sempre a Wuhan è attesa per giovedì l'apertura di un'altra struttura gemella, in grado di accogliere 1.5000 pazienti, sono ormai 27 i paesi al mondo toccati dal virus. Maglia nera in Europa la Germania, che con due nuovi contagi tocca ormai quota 10 casi accertati.

AP Photo/Matthias SchraderMatthias Schrader
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.