ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La rivoluzione dell'idrogeno

euronews_icons_loading
La rivoluzione dell'idrogeno
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

È l'elemento più abbondante dell'universo e offre la promessa rivoluzionaria di un'energia pulita su larga scala. Questa settimana su Business Planet parliamo di idrogeno, che entro il 2050 potrebbe alimentare quasi un quarto del fabbisogno energetico in Europa. Siamo a Göteborg per vedere come la tecnologia all'avanguardia di un'azienda le consenta di massimizzare le opportunità di business verso un futuro a emissioni zero.

Raggiungere gli obiettivi climatici

Powercell Svezia produce stack di celle a combustibile e sistemi alimentati da idrogeno che possono essere utilizzati per esempio su camion o navi. E se per alimentarli si utilizza il cosiddetto idrogeno verde, prodotto da fonti di energia rinnovabili come vento e sole, si ottiene la possibilità di produrre energia a basse emissioni di carbonio.

Il fondatore e vicepresidente dell'azienda, Per Ekdunge, sostiene che la tecnologia è già pronta: "Dobbiamo solo incrementare la produzione. Le celle a combustibile a idrogeno avranno un ruolo significativo se vogliamo raggiungere i nostri obiettivi climatici".

L'Unione europea ha identificato l'idrogeno come una delle sei aree strategiche in cui sono necessari interventi e investimenti importanti. Per aziende come Powercell, che ha ricevuto finanziamenti congiunti e assistenza dal programma Horizon Europe, questo è importante. Anzi, insiste Per, "È stato molto importante, non solo per il supporto finanziario, ma per la possibilità che ci ha dato di lavorare a stretto contatto con i clienti - i produttori di automobili -, i fornitori e gli istituti di ricerca".

Costruire un'economia basata sull'idrogeno

Nonostante il potenziale, costruire l'infrastruttura per un'economia basata sull'idrogeno non è uno scherzo. Una partnership industriale europea, la Fuel Cells and Hydrogen Joint Undertaking, ci sta lavorando.

"Dal 2008 abbiamo gestito 263 progetti per circa 2 miliardi di euro in denaro pubblico-privato - spiega Bart Biebuyck, direttore esecutivo di Fch Ju -. Il passo logico successivo sarebbe quello di crescere, e per questo ci concentreremo principalmente su tecnologie di produzione innovative".

L'intervista con l'esperto

euronews

Bart Biebuyck è il direttore esecutivo di The Fuel Cells and Hydrogen Joint Undertaking. L'abbiamo incontrato per cercare di capire meglio che cosa fa Fch Ju e scoprire in che modo le tecnologie dell'idrogeno e le celle a combustibile cambieranno il mondo.

Che cos'è esattamente Fch Ju? E in che modo state contribuendo alla rivoluzione dell'idrogeno?

"The Fuel Cells and Hydrogen Joint Untertaking è un partenariato pubblico-privato che coinvolge l'industria, la ricerca e il mondo accademico, ma anche la Commissione europea, nelle vesti dei direttorati generali dei trasporti e dell'energia e della ricerca. Insieme stiamo gestendo 263 progetti al momento, per 2 miliardi di euro, e ora guardiamo al futuro e lì abbiamo davvero bisogno di crescere. E per farlo, ci stiamo concentrando principalmente sulle tecnologie di produzione, ma dobbiamo anche prendere in considerazione i lavori pesanti, quindi tutto ciò che riguarda camion, treni, aviazione. È un'area molto nuova e sappiamo che l'idrogeno ha del potenziale, quindi dobbiamo esplorare in quella direzione".

Che cosa si sta facendo per avanzare, per costruire le infrastrutture necessarie per rendere l'idrogeno una realtà?

"Negli ultimi 12 anni abbiamo sviluppato questa tecnologia e ora, da due, tre anni, stiamo dimostrando nelle strade, sul campo, che questa tecnologia funziona. Il passo successivo logico ora è salire di livello. Nei prossimi cinque anni vedremo nascere altri di questi progetti dimostrativi, grossi progetti, prevediamo che la produzione di massa comincerà nel 2025. Allo stesso tempo dovremo cominciare a costruire l'infrastruttura per la distribuzione d'idrogeno su vasta scala. Per esempio potremmo usare i gasdotti per il trasporto di idrogeno, quindi bisognerà adattarli. Lo vedrete nei prossimi 10 anni, ed entro il 2030 sono sicuro che vivremo in un mondo diverso in cui l'idrogeno avrà un ruolo importante".

Informazioni utili

  • Nonostante le enormi potenzialità della tecnologia a idrogeno, le dimensioni e la portata dello sviluppo e dell'implementazione di un vasto ecosistema di questo tipo vanno al di là delle capacità delle singole imprese o istituti di ricerca.
  • Nel 2019 il Forum strategico per importanti progetti di comune interesse europeo, un gruppo di esperti istituito dalla Commissione europea, ha definito le tecnologie e i sistemi a idrogeno come una delle sei catene del valore strategiche, in cui sono necessari un'azione coordinata e investimenti a livello dell'Ue.
  • The Fuel Cells and Hydrogen Joint Undertaking (Fch Ju) è un partenariato pubblico-privato fra la Commissione europea, l'industria europea e organizzazioni di ricerca.

Link utili

Catene del valore strategiche

Hydrogen Roadmap Europe

Fch Ju

Powercell Sweden AB