ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Francia: riforma pensioni, gli scontri precedono ripresa delle trattative

euronews_icons_loading
Francia: riforma pensioni, gli scontri precedono ripresa delle trattative
Diritti d'autore  -
Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre mezzo milione di persone in piazza, 216 manifestazioni in tutta la Francia, 16 poliziotti feriti e 24 manifestanti fermati. Il giorno prima della ripresa delle trattative sulla riforma delle pensioni manifestano, oltre ai ferrovieri, anche insegnanti, medici e avvocati.

La Torre Eiffel è rimasta chiusa al pubblico perché il personale ha aderito alla mobilitazione.

Un eventuale accordo con il Governo sembra ancora lontano nonostante ci siano stati, almeno per alcuni sindacati tra cui la Cfdt, segnali di apertura. Altri sindacati come la Cgt o Force Ouvriere chiedono il ritiro del progetto.

Cgt: 216 manifestazioni in tutta la Francia

Non solo Parigi. Oltre al corteo nella capitale, numerose altre manifestazioni contro la riforma pensionistica di Emmanuel Macron si sono tenute da questa mattina in diverse città con diverse decine di migliaia di manifestanti. Il sindacato CGT evoca 216 manifestazioni in tutta la Francia.

Tafferugli a Saint-Lazare

All'arrivo del corteo, pacifico, alla stazione di Saint-Lazare, si segnalano tafferugli fra persone vestite di nero e con il passamontagna e la polizia. Gli agenti hanno fatto uso di gas lacrimogeni.

Le adesioni

Secondo i dati del ministero dell'Istruzione francese in sciopero ci sarebbero il 18,81% degli insegnanti delle scuole primarie e il 16,49% degli insegnanti nelle scuole medie e nei licei. Alla Sncf, la società ferroviaria francese, ci sarebbero il 32,9% in sciopero contro il 6,8% ieri.

Ancora disagi domani per chi prende la metro a Parigi

Ancora disagi previsti per domani nella metropolitana di Parigi per il 37/o giorno consecutivo di sciopero contro la riforma delle pensioni. Secondo la Ratp, la compagnia che gestisce il trasporto pubblico della capitale, alcune linee resteranno aperte soltanto parzialmente, in particolare nelle ore di punta di mattino e sera, come la linea 13, la linea 6 e la linea 12. Servizio garantito normalmente sulle linee automatiche 1 e 14 che attraversano il centro di Parigi mentre sui treni suburbani RER A e RER B la frequenza sarà ridotta. Traffico quasi normale sulla rete tranviaria. Quanto ai bus, ne sono previsti circa 2 su 3.

Martinez (CGT): "Ascoltate le nostre proposte"