ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Niente Ue? Il premier della Macedonia del Nord si dimette, come annunciato

euronews_icons_loading
Niente Ue? Il premier della Macedonia del Nord si dimette, come annunciato
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Si tratta di un passaggio obbligato in vista delle elezioni anticipate, in programma il prossimo 12 aprile in Macedonia del Nord: come previsto dagli accordi raggiunti al termine di una lunga crisi politica, il premier socialdemocratico Zoran Zaev ha dunque rimesso il suo mandato 100 giorni prima del voto.

Zoran Zaev: dimissioni annunciate dopo il flop dei negoziati con l'Europa

In seguito alle dimissioni di Zaev, si è insediato un esecutivo tecnico che condurrà il Paese al voto in primavera. Oliver Spasovski, ministro dell'Interno, è stato nominato premier del governo provvisorio.

Il nostro compito è quello di continuare a lavorare per il Paese. Dobbiamo garantire elezioni eque e democratiche in cui i cittadini possano prendere liberamente le loro decisioni
Oliver Spasovski, attuale ministro dell'interno e premier del governo provvisorio

Zoran Zaev, protagonista dell'accordo con la Grecia sul nuovo nome del Paese ex jugoslavo, aveva annunciato il voto anticipato nello scorso ottobre, dopo il rinvio dei negoziati per l'adesione di Macedonia del Nord e Albania all'Unione europea.

Chi si oppone all'adesione di Macedonia del Nord e Albania all'Unione europea

La Francia, supportata da Danimarca e Paesi Bassi, si è fortemente opposta al tavolo negoziale per l'allargamento ai Paesi del Balcani occidentali, chiedendo una revisione delle procedure dell'Unione per l'ammissione di nuovi membri. Questa invece la posizione dell'Italia nel tweet del premier Giuseppe Conte, pubblicato il 29 ottobre scorso:

Il governo guidato dai socialdemocratici di Zaev si era insediato nel 2017.