Macedonia del Nord: corteo contro l'ex primo ministro

Macedonia del Nord: corteo contro l'ex primo ministro
Diritti d'autore AP Photo/Boris Grdanoski
Diritti d'autore AP Photo/Boris Grdanoski
Di Eloisa Covelli Agenzie:  Aptn
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il Paese il 12 aprile andrà a elezioni anticipate. La Francia ha mostrato apertura per il suo ingresso nell'Ue

PUBBLICITÀ

Migliaia in corteo a Skopje, capitale della Macedonia del Nord, contro Zoran Zaev, l'ex primo ministro, nella bufera per la rivelazione di un audio in cui Zaev avrebbe ammesso di conoscere in anticipo la raccomandazione di un procuratore su un caso politicamente sensibile. Zaev ha riconosciuto la sua voce, ma non ha trovato nulla di scandaloso nelle sue frasi. Non la pensa così l'opposizione, che in vista delle elezioni del 12 aprile, sta cavalcando la notizia.

leader del partito VMRO-DPMNE
Hristijan Mickoskileader del partito VMRO-DPMNE

"Zoran Zaev deve essere messo sotto accusa per abuso di potere, ostruzione della giustizia e umiliazione del paese", dice Hristijan Mickoski, leader del partito VMRO-DPMNE, durante la protesta.

Zaev si è dimesso e ha indetto elezioni anticipate dopo che l'Unione europea ha rinviato i negoziati per l'ingresso del Paese. Ma su questo fronte c'è stata un'apertura della Francia, finora principale oppositore. Macron ha detto di appoggiare l'avvio del negoziato se il rapporto di marzo della comissione europea sarà positivo. Stesso discorso per l'Albania.

Risorse addizionali per questo articolo • AnsaMed

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Niente Ue? Il premier della Macedonia del Nord si dimette, come annunciato

Premier Zaev: "Il sogno europeo della Macedonia del Nord non tramonterà"

Elezioni europee, tutto quello che c'è da sapere per andare alle urne informati