ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Tensioni sulla Libia: sequestrato cargo turco, Erdoğan minaccia Haftar

euronews_icons_loading
Tensioni sulla Libia: sequestrato cargo turco, Erdoğan minaccia Haftar
Diritti d'autore  ASSOCIATED PRESS
Dimensioni di testo Aa Aa

Nuove tensioni tra Libia e Turchia corrono in mezzo al Mediterraneo orientale.

Le forze navali del Generale Khalifa Haftar hanno sequestrato un cargo battente bandiera di Grenada con a bordo un equipaggio turco.

Lo ha riferito il portavoce dell'esercito nazionale libico (ENL) a corredo di un video che mostra le fasi del sequestro.

Il Presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha partecipato questa domenica all'inaugurazione di un sottomarino di nuova generazione, a Kocaeli.
E non ha perso occasione per lanciare le sue minacce a Haftar.

"Siamo ben consapevoli dell'intensificarsi degli sforzi per rovesciare il legittimo governo libico.
Recentemente, abbiamo siglato un serio accordo con la legittima amministrazione libica.
Se necessario, prenderemo in considerazione ogni tipo di opportunità su terra, mare e aria per aumentare la dimensione militare del nostro sostegno".
Recep Tayyip Erdoğan
Presidente Turchia
Euronews
Il Presidente della Turchia Erdogan.Euronews

Erdoğan e il Presidente libico Fayez Al-Sarraj, riconosciuto dalla comunità internazionale, a novembre hanno sottoscritto un’intesa che riguarda una collaborazione militare tra i due paesi.

"Questo sequestro del cargo con equipaggio turco mira a prolungare il caos in Libia e a minacciare i Paesi nordafricani, per poi dirigersi verso le coste meridionali dell'Europa, per scatenare il caos e il terrorismo", spiega il Presidente del comitato per la sicurezza nazionale libica, Talal Al-Mihoub.

A Bengasi, è arrivato il ministro degli Esteri greco Nikos Dendias, che si è incontrato proprio con il Generale Haftar.
La Grecia ha espulso l'ambasciatore libico ad Atene dopo l'accordo di Al-Sarraj con la Turchia.