ULTIM'ORA

NATO, chiuso il vertice tra polemiche e impegni per la sicurezza

NATO, chiuso il vertice tra polemiche e impegni per la sicurezza
Diritti d'autore
Ludovic Marin vía Reuters
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Si è concluso il vertice NATO. Non solo festeggiamenti per i 70 anni dell'Alleanza Atlantica, ma un vertice vissuto sul filo dei disaccordi. Specialmente sull'asse Francia, canada, Stati Uniti con Trump che ha polemizzato molto con il capo dell'Eliseo Macron. Alla fine dichiarazione finale con limpegno per aumento delle risorse per la sicurezza. Per la prima volta indicata la Cina come oggetto di attenzione.

Jens Stoltenberg Segretario Generale NATO "Ci sono disaccordi nella NATO da quando esiste questa alleanza. Siamo 29 paesi diversi da entrambe le sponde dell'Atlantico con storia diversa, geografia diversa e diversi partiti politici al potere. (CUT) La forza della NATO è che siamo sempre stati in grado di superare queste differenze e poi unirci attorno ai nostri compiti principali per proteggerci e difenderci "

Il presidente Francese Macron aveva dichiarato che la NATO era in stato di morte cerebrale. Polemiche a parte, la Francia si schiera con l'Alleanza Atlantica insieme all'Europa

Emmanuel Macron, Presidente Francia
"
È importante che gli europei si raccomandino, lo facciamo da due anni, attraverso una strutturazione della difesa. E dobbiamo farlo all'interno della NATO, e lo dico in modo estremamente chiaro, non come alternativa alla NATO, ma come un pilastro all'interno della NATO ".

Basta liti e divisioni, la Nato ritrovi lo spirito di concordia che le ha permesso d'essere "per 70 anni un gigantesco scudo di solidarietà". Questo l'appello del premier britannico Boris Johnson, mentre Donald Trump ha annunciato di voler cancellare la sua conferenza stampa finale dopo il vertice della Nato.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.