EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Commissione europea: i saluti di Juncker

Commissione europea: i saluti di Juncker
Diritti d'autore Reuters
Diritti d'autore Reuters
Di Luca Colantoni
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Conferenza stampa di saluti dell'ormai ex presidente. "Sono preoccupato del fatto che in più di un paese lo stato di diritto non sia sufficientemente rispettato"

PUBBLICITÀ

In Commissione Europea tempo di saluti ufficiali per l'ormai ex presidente Jean-Claude Juncker. Una breve conferenza stampa nel suo stile di sempre. Ironico, ma sempre pronto a dare sia suggerimenti che il suo punto di vista sulla situazione attuale dell'Unione Europea.

"Ho detto spesso che l'Euro e il sottoscritto sono state l'unica sopravvivenza del Trattato di Maastricht. - ha detto Juncker - E ora l'euro rimarrà da solo. Ora potete fare qualche domanda"

In maniera provocatoria ha poi dichiarato di essere contento di lasciare la presidenza perchè non è un lavoro facile, poi è tornato serio: "Per quanto riguarda lo stato di diritto, sono preoccupato del fatto che in più di un paese lo stato di diritto non sia sufficientemente rispettato"

La battuta per finire il fuoco di fila delle domande: "adesso ho fame" ha suscitato l'ilarità di molti. Poi il saluto in italiano: Ciao Ciao.

Quindici minuti la durata della conferenza stampa che si è conclusa con le immancabili foto di rito, Juncker non riceverà più uno stipendio ma manterrà, come supporto logistico, un ufficio a Bruxelles.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Commissione sorpresa dalle riforme ucraine

L'Euromed di Alicante ribadisce: serve un tetto al prezzo del gas

Juncker: "Il modo in cui l'Unione europea ha trattato la Grecia non è stato tra i migliori"