L'Euromed di Alicante ribadisce: serve un tetto al prezzo del gas

Access to the comments Commenti
Di euronews
Un momento dell'Eu Med9
Un momento dell'Eu Med9   -   Diritti d'autore  J.M Fernandez/Copyright 2022 The AP. All rights reserved

Subito un tetto al prezzo del gas. I Paesi del sud dell'Europa che si affacciano sul Mediterraneo hanno ribadito l'istanza nel comunicato finale del vertice Eu Med9 di Alicante che si è chiuso questo venerdì. L'approvvigionamento energetico è stato il centro del dibattito. “Il nostro dibattito si è concentrato sulla proposta della Commissione per un prezzo massimo del gas, un meccanismo di correzione del mercato. A nostro avviso, questa proposta deve essere modificata. Abbiamo concordato di lavorare insieme in questa direzione con l'obiettivo è che il consiglio straordinario per l'energia della prossima settimana possa concordare un tetto dinamico ed efficiente sul prezzo del gas”, ha detto il premier spagnolo Pedro Sanchez. 

H2Med altro protagonista del vertice

Intanto sul fronte energetico si fa di necessità virtù e viene classificato come storico l'impegno di Lisbona Madrid e Parigi a realizzare per il 2030, con aiuti europei, H2Med che pomperà dal Portogallo fino a Barcellona e poi a Marsiglia il 10 % dell'idrogeno necessario all'Europa. Un progetto enorme, un riscatto per la penisola iberica. Il condotto nasce in un borgo portoghese di poche anime, Celorico da Beira, per poi approdare a Barcellona e da lì a Marsiglia. Nel solo tratto da Barcellona a Marsiglia sarà in grado di trasportare 2 milioni di tonnelalte di idrogeno all'anno, il 10% del consumo di idrogeno necessario in Europa, secondo le stime. 

E' uno dei tanti progetti della svolta verde, la presidente della commissione europea Ursula Von der Leyen ha parlato dell'estrema propaggine dell'Europa sud-occidentale, come di "un'importante porta energetica verso il mondo". Bruxelles infatti è già al lavoro per creare "partenariati per l'idrogeno con i Paesi del Mediterraneo". Uno, con l'Egitto, è già chiuso. Un altro, con il Marocco, è in discussione. Per il futuro potrebbe poi prendere vita una Green Hydrogen Partnership per tutta la regione. E anche l'Italia con Ansaldo si muove in Algeria, "è pronta a fare la sua parte", ha assicurato da Alicante il vicepremier Antonio Tajani, presente al posto di Giorgia Meloni, bloccata da un'influenza.

Immigrazione per Tajani è un "problema globale"

Al vertice si è parlato anche di immigrazione e di conflitto in Ucraina. A proposito i 9 Paesi hanno ribadito la volontà di continuare a sostenere Kiev finanziariamente e militarmente. Per quanto riguarda l'immigrazione Tajani, vista la recente disputa sui migranti tra Roma e Parigi, ha cercato di buttare acqua sul fuoco dicendo che l'immigrazione è un "è un problema globale, non una questione tra Italia e Francia".