Iraq, esplosione al centro di Baghdad provoca morti e feriti

Iraq, esplosione al centro di Baghdad provoca morti e feriti
Diritti d'autore REUTERS/Alaa al-Marjani
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Dallo scoppio delle proteste e della conseguente repressione poliziesca, sono piu' di 320 le persone uccise, tra manifestanti e attivisti, scesi in piazza a migliaia contro la diffusa corruzione, la mancanza di opportunità di lavoro e dei servizi

PUBBLICITÀ

Almeno 10 i feriti a causa di un'esplosione avvenuta In una piazza al centro di Baghdad nella giornata di venerdi 15 novembre durante la tradizionale preghiera islamica, a seguito delle massicce proteste popolari anti-governative che sin da ottobre segnano le giornate in Iraq. Due, i morti: l'ordigno era stato posto sul ciglio della strada. Altre 20 persone sono rimaste ferite poi vicino alla piazza dove le proteste erano in corso.

Una mobilitazione che si è svolta in maniera diffusa in tutte le città del sud d'Iraq. Mercoledi scorso 4 i manifestanti che sempre a Baghdad sono rimasti uccisi e oltre 60 le persone ferite secondo fonti mediche locali.

Dallo scoppio delle proteste e della conseguente repressione poliziesca, sono più di 320 le persone uccise, per lo più manifestanti e attivisti, scesi in piazza a decine di migliaia contro la diffusa corruzione, la mancanza di opportunità di lavoro e dei servizi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Iraq, nuove violenze a Baghdad dopo i morti di venerdì

"L'Isis è morto" ma fa cinque feriti gravi tra i militari italiani in Iraq

Iraq: le forze di sicurezza sparano sulla folla