ULTIM'ORA

Uccisa guerra, gip sentirà figlia a casa

Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – SIENA, 29 OTT – La 91enne Giselda Anselmi, figlia di
Ottavia Fabbrizzi che fu violentata e uccisa nel giugno del 1944
a Radicofani (Siena) da un militare francese e due soldati
marocchini durante la Liberazione dell’Italia, sarà ascoltata
nella sua abitazione in incidente probatorio il 20 gennaio. Lo
ha disposto il gip di Siena Alberto Lippini che ha accolto la
richiesta dei legali della 91enne di rinviare la data e spostare
il luogo dell’incidente probatorio in programma per oggi al
Palazzo di Giustizia. Sul caso la procura di Siena ha aperto in
estate un fascicolo per omicidio pluriaggravato per la morte di
Ottavia Fabbrizzi dopo un esposto presentato proprio dalla
figlia che all’epoca dei fatti, 15enne, fu testimone
dell’uccisione della madre ferita con un colpo di pistola perché
si oppose a uno stupro morendo dopo ore di agonia.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.