EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

La direttiva Seveso riguarda 10 mila siti europei

La direttiva Seveso riguarda 10 mila siti europei
Diritti d'autore 
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La norma europea riguarda gli stabilimenti a rischio di incidenti gravi, cioè quegli impianti che manipolano sostanze altamente pericolose e ricorda il grave incidente alla ICMESA di Seveso negli anni Settanta

PUBBLICITÀ

Sono diecimila i siti industriali europei repertoriati secondo l'aggiornamento 2015 della direttiva Seveso, diventata Seveso III, ovvero quella norma che riguarda gli stabilimenti a rischio di incidente rilevante e quindi contenenti sostanze pericolose.

La tragedia a scoppio ritardato della ICMESA di Seveso

Nel 1976 un'esplosione fece saltare la valvola di sicurezza del reattore chimico dell'ICMESA, fabbrica ubicata a Seveso in Brianza. La diossina che ne uscì intossicò gli operai dello stabilimento e 37 mila abitanti locali con ricadute genetiche che si sarebbero percepite per anni.

Molte fabbriche "Seveso" sulle due sponde della Manica

La maggior parte delle fabbriche europee a rischio, perchè catalogate Seveso, sono ubicate nei bacini industriali e sono molte quelle che si trovano sui due lati della Manica.

Gli stabilimenti industriali che manipolano sostanze chimiche pericolose rappresentano un rischio per la popolazione e l’ambiente. Esattamente quanto occorso adesso a Rouen (Francia) dove la popolazione continua ad essere molto preoccupata per le conseguenze sulla salute. I rischi sanitari sono legati sia alla tossicità delle sostanze che alla loro effettiva quantità che viene rilasciata nell'ambiente.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Rouen come Seveso: mancanza di preparazione, manutenzione e informazione volani per le tragedie

Terremoto ai Campi Flegrei: scossa più forte degli ultimi quarant'anni, evacuato carcere Pozzuoli

Assange, a Londra si decide su estradizione del fondatore di WIkileaks negli Usa: proteste a Roma