Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

UK, Johnson si prepara a un nuovo voto alla Camera per le elezioni anticipate

UK, Johnson si prepara a un nuovo voto alla Camera per le elezioni anticipate
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Nemmeno la legge anti 'no deal' che, oggi 9 settembre, dovrebbe entrare in vigore a tutti gli effetti ricevendo il 'Royal Assent' della Regina pare riuscirà a costringere Boris Johnson a chiedere alla Ue un rinvio della Brexit. E la squadra del premier britannico, anche se piena di defezioni, si è attrezzata a opporsi in questo senso, approntando una nuova strategia, come riportano i media britannici.

Ma a dare un assist proprio al premier britannico è il Ministro degli esteri francese, Jean-Yves Le Drian, che ha annunciato durante un talk con dei giornalisti di non voler dare ulteriore proroga al 31 ottobre per l'uscita dalla Ue, nonostante quanto sia stato deciso dal parlamento britannico che si è espresso contro un'uscita senza deal e ha chiesto altri tre mesi per uscire dall'impasse.

"La situazione è preoccupante - ha detto le Drian -. Gli inglesi devono dirci cosa vogliono. Non saremo noi a muoverci per loro; per come sono oggi le cose non estenderemo per altri tre mesi la proroga. Stiamo aspettando le alternative che dicono di voler proporre da tempo, un'alternativa che garantisca la loro uscita, un nuovo accordo. ma non se ne vede l'ombra".

A fronte di questo stallo. e della posizione di debolezza del premier britannico, tuttavia, secondo un sondaggio YouGov, i tories mantengono un sostanziale distacco nei confronti dei laburisti con il 35% delle preferenze rispetto al 21% del partito di Jeremy Corbyn.

E' previsto per oggi, inoltre, 9 settembre, un nuovo voto alla Camera dei comuni per la convocazione delle urne, dopo un primo mancato quorum del 4 settembre scorso.