Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Lo sciopero degli autotrasportatori paralizza il Portogallo

Lo sciopero degli autotrasportatori paralizza il Portogallo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Code infinite davanti alle pompe di benzina in Portogallo... uno scenario recente che le autorità lusitane vogliono evitare ma le conseguenze dello sciopero degli autotrasportatori rischiano di essere inevitabili.

La precettazione del governo

Intanto il premier portoghese António Costa mette in guardia e si dichiara pronto ad utilizzare tutte le misure legali disponibili.

António Costa: Terremo una riunione on line del Consiglio dei ministri ogni volta che si presenterà la necessità di ordinare una richiesta di forniture se la situazione lo pretende.

La crisi energetica

Il premier sottolinea che ignorare una richiesta della società civile è un reato di disobbedienza. Il governo ha dichiarato che il paese è in stato di crisi energetica. Anche alle forze dell'ordine si può ricorrere per garantire gli approvvigionamenti.

Scontro fra patronato e sindacati

I rappresentanti delle aziende ritengono che i sindacati ignoreranno l'obbligo del servizio minimo.

André Matias de Almeida (ANTRAM - Associazione nazionale dei trasporti): I sindacati si stanno preparano a disattendere le richieste del governo. E' ovvio. Ecco perché le centrali sindacali non forniscono l'elenco dei lavoratori in sciopero in modo che le aziende non possano assegnare ad altri gli incarichi del servizio minimo.

I sindacati affermano che non spetta a loro fornire un elenco di lavoratori disponibili e che soddisferanno le richieste del governo, ma nessuno guiderà per più di 8 ore a turno.

Pedro Pardal Henriques, sindacalista: Vorrei chiarire che faranno solo otto ore di lavoro, non più di otto ore di lavoro. E va detto che una autotrasportator, in viaggio da Lisbona all'Algarve, lavora per più di 8 ore.

Le richieste della categoria

I sindacati chiedono un aumento dello stipendio base da € 630 a € 900 entro il 2022. Il patronato afferma che con i sussidi, i fuori busta e le indennità gli autotrasportatori sono già pagati abbastanza.