Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

La crisi affonda la borsa di Milano, vola lo spread

Matteo Salvini durante il comizio di Pescara.
Matteo Salvini durante il comizio di Pescara.
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Quale sarà il ruolo dei mercati nella crisi di governo? La risposta a ore o al massimo all'inizio della prossima settimana quando si capirà l'orientamento del Quirinale e dei gruppi. Oggi, come prevedibile, la borsa di Milano ha aperto in rosso e ha continuato peggio perdendo già alle 11 il 2,3 % mentre lo spread vola a oltre 230. Oggi inoltre è atteso il giudizio di Fitch che nell'ultimo 'voto' aveva dato all'Italia una tripla B con outlook negativo.

Dal punto di vista politico la giornata si è aperta con l'ingresso della crisi in parlamento, dove la Lega al Senato ha presentato una mozione di sfiducia al primo ministro Giuseppe Conte. La crisi extraparlamentare, di fatto, era già stata aperta dal leader della Lega Matteo Salvini, ieri sera sulla spiaggia di Pescara.

Giovedì sera, Salvini a Pescara: "mi candido presidente del Consiglio"

Matteo Salvini è arrivato a Pescara accolto come una Rockstar per il suo comizio di ieri sera.

Dopo una giornata lunghissima, non ha mancato di confermare ai suoi elettori quello che aveva già detto in giornata. I rapporti con gli alleati Cinquestelle sono ormai al lumicino, tanto che un seccato Giuseppe Conte ha replicato in serata: "Venga in Parlamento a spiegare perché vuole la crisi: il mio governo ha lavorato, non era in spiaggia".

Salvini, però, ha preferito rivolgersi alla piazza che lo ha celebrato e ha detto:

"Fino a che si è lavorato per i SI, si è lavorato bene. Poi da qualche mese sono cominciati i NO.
I NO all'autonomia, i NO alla Tav, i NO alla riforma della giustizia, i NO alla ricerca del petrolio...
Ora va bene uno, due, tre NO, però io non mi tengo la poltrona sotto al sedere a tutti i costi. Piuttosto che tenere fermo il paese, diamo la parola agli italian e siano loro a decidere e a dirci che cosa bisogna fare".
Matteo Salvini
leader Lega
Matteo Salvini alle prese con un "cacciatore di foto".

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha trascorso la maggior parte del suo mandato di un anno per mediare tra Lega e Cinquestelle, chiama in causa Salvini come responsabile della crisi di governo.

"Spetterà al ministro degli Interni, nel suo ruolo di senatore e leader della Lega, spiegare al paese e giustificare agli elettori che hanno creduto nella prospettiva di un cambiamento, le ragioni che lo hanno portato a interrompere bruscamente l'azione del governo.

In Parlamento e, quindi a tutti gli italiani, dovremo dire la verità e certamente non possiamo nasconderci dietro dichiarazioni retoriche e slogan mediatici".
Giuseppe Conte
Presidente del Consiglio italiano
Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante la conferenza stampa.

Il leader del Movimento 5 Stelle, Luigi di Maio, è sembrato stupito dalla possibile brusca fine del governo e accusa Salvini.

"Il Ministro Salvini, dopo aver trascorso due settimane al mare, è venuto a Roma solo per far cadere il governo, accusando i parlamentari di non lavorare. Sembra una situazione surreale".
Luigi Di Maio
leader Movimento 5 Stelle
Luigi Di Maio braccato dai cronisti.

Il Parlamento italiano potrebbe riunirsi la prossima settimana, interrompendo la sua pausa estiva, per votare una mozione di fiducia.

Poi spetterà al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, decidere se scioglierà il Parlamento e portare l'Italia alle urne.