ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Open Arms: parla la capitana Anabel Montes

euronews_icons_loading
Open Arms: parla la capitana Anabel Montes
Diritti d'autore  Open Arms
Dimensioni di testo Aa Aa

A bordo della nave Open Arms, che nelle ultime ore ha eseguito due diversi interventi di soccorso nel Mediterraneo, ci sono 123 persone in condizioni di estrema difficoltà.

A Euronews, la capitana della nave Anabel Montes racconta le operazioni di soccorso e descrive le condizione dei migranti a bordo: "Ci sono 123 persone a bordo dai due saltvataggi che abbiamo fatto ieri, la nostra equipe medica sta verificando il loro reale stato di salute perchè davvero hanno bisogno di essere ricoverati in ospedale e ricevere le cure necessarie".

IL PRIMO SALVATAGGIO

"Abbiamo incontrato un'ombarcazione di legno con piu' di 50 persone a bordo sul punto di naufragare, imbarcava acqua dalla prua ed era molto probabile che affondasse e che annegassero tutti".

IL SECONDO SALVATAGGIO

"Nel pomeriggio abbiamo ricevuto un'altra segnalazione e le coordinate di un'altra imbarcazione che era in pericolo - racconta Montes - era da oltre 24 ore alla deriva, erano in uno stato critico di salute, completamente disidratati, esausti per la fatica, alcuni non potevano piu' muoversi perché stavano nella stessa posizione da moltissime ore. C'erano bambini piccoli, due donne incinte, una delle quali al nono mese di gravidanza, in avanzato stato di gestazione, aveva forti dolori addominali".