Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Amazon: proteste e scioperi in tutta Europa durante il "Prime Day"

Jeff Bezos nel mirino: raffigurato sotto forma di diavolo.
Jeff Bezos nel mirino: raffigurato sotto forma di diavolo.
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Sconti e scioperi.
Per Amazon si preannunciano giorni di fuoco.

Migliaia di lavoratori nei siti europei - e non solo - di distribuzione della multinazionale dell'online stanno organizzando proteste per avere stipendi più alti e migliori condizioni di lavoro.

Ce l'hanno con Jeff Bezos, fondatore di Amazon, proprio in questi giorni di sconti "Prime Day" (lunedi 15 e martedi 16 luglio).

Proteste davanti al quartier generale di Amazon a Seattle e in Europa.
In sette siti in Germania, sono in sciopero 2.000 lavoratori. Braccia incrociate anche in Francia (nello stabilimento di Lauwin-Planque, nel nord del paese), in Spagna (a Madrid) e in diversi siti nel Regno Unito, dopo sono previste proteste per una settimana.
Sciopero anche in un centro-distribuzione del Minnesota, negli Stati Uniti.

Un incendio a Torrazza Piemonte

Un piccolo incidente tecnico, in Italia,
Un incendio ha coinvolto il nuovissimo centro di Torrazza Piemonte (Torino): lavori bloccati, ma solo danni materiali, nessun ferito.400 dipendenti evacuati.

L'azienda ha comunicato che il fuoco ha coinvolto uno scaffale con del materiale e non, come sembrava in un primo momento, ad un carrello robotizzato.

"Stop ad Amazon dei non diritti". Proteste in Francia. (15.7.2019).

Dopo una riunione sindacale europea in aprile a Berlino, in sindacati tengono duro: chiedono migliori salari, un contratto collettivo di lavoro e un dialogo sociale che finora non è esistito.

Amazon, intanto, risponde annunciando 1000 nuovi posti di lavoro e aumenti di stipendio. Ma per ora solo in Polonia.

Adrian Dennis/Pool via REUTERS
Intanto Jeff Bezos se la godeva alla finale di Wimbledon in compagnia della fidanzata, la presentatrice tv Lauren Sanchez..Adrian Dennis/Pool via REUTERS

Tensioni sindacali, non è la prima volta

Già nel recente passato c'erano stati problemi sindacali per Amazon: a novembre 2018, scioperi e ritardi in occasione del "Black Friday" che segue il Giorno del Ringraziamento e, a febbraio 2019, le proteste dei fattorini di Milano per i turni massacranti.

Intanto Amazon andrà sulla Luna

Jeff Bezos, tuttavia, non sembra molto preoccupato dei problemi sindacali nei suoi centri di distribuzione. In testa, ha sempre la meravigliosa idea di andare sulla Luna, con il progetto "Blue Moon". Forse persino prima del 2024, la data prevista dalla Nasa per il nuovo allunaggio.

I 25 anni di Amazon

Un quarto di secolo di Amazon. Jeff Bezos è pronto a festeggiare il suo successo imprenditoriale. Ma gli inizi sono stati duri, con pochi soldi, un ufficio e un'insegna fatta con il pennarello. E doveva chiamarsi "Cadabra"... ma un venditore fece notare a Bezos che la pronuncia assomiglia troppo a "cadavere". E allora si optò per Amazon, la Regina delle Amazzoni. Una scelta decisamente fortunata.
Tutta la storia di Amazon in questo articolo del Corriere della Sera.