Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Parata del 14 luglio: scontri a Parigi, fermate più di 170 persone

Parata del 14 luglio: scontri a Parigi, fermate più di 170 persone
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Stringe verso l'europeismo, di cui il presidente Emmanuel Macron vuole essere il rinnovatore, la parata per la festa nazionale a Parigi dove il presidente francese è giunto a bordo di un veicolo dello Stato maggiore e dove ha salutato in tribuna la canciellera tedesca Angela Merkel e diverse alte cariche europee. Oltre alla cancelliera, attenzionata per i suo stato di salute, il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg sono tra gli 11 ospiti europei dell'Eliseo. Da lontano i gilet gialli hanno comunque contestato il presidente con fischi.

Il soldato del futuro

Dal cielo un soldato del futuro a rappresentare le sorprendenti innovazioni tecnoogiche in accelerazione. La "Flyboard" è una piattaforma volante alimentata da cinque motori a reazione, una soluzione interessante per le forze speciali francesi per "diversi usi, come una piattaforma logistica volante o una piattaforma di assalto", ha commentato il ministro delle Forze Armate Florence Parly.

Gli eserciti esteri alla corte di Parigi

Di fronte alla Brexit e al rilassamento dei legami transatlantici in era Trump, Emmanuel Macron ha reso l'Europa della difesa uno dei suoi temi maggiori, ritenendo fondamentale per il Vecchio Continente aumentare la sua autonomia strategica, in aggiunta della NATO.

Per questa edizione del 2019, la Francia ha invitato una dozzina di paesi partner europei del suo esercito. I nove paesi che hanno partecipato insieme alla Francia nell'iniziativa Iniziativa europea (IEI) - nata un anno fa sotto la guida del presidente Macron sono stati rappresentati nella parata: Belgio, Regno Unito, Germania, Danimarca, Paesi Bassi, Estonia, Spagna, Portogallo e Finlandia, tramite i loro capi di stato, governo o ministro della difesa.

La parata ha incluso un aereo da trasporto tedesco A400M e un C130 spagnolo. Tra gli elicotteri che chiudono la sfilata due Chinook britannici. Il Regno Unito, che attualmente fornisce all'esercito francese tre elicotteri heavy-lift nel Sahel, ha appena esteso il suo impegno fino al giugno 2020, con grande soddisfazione di Parigi, che è gravemente carente in questo tipo di equipaggiamento.

In totale, circa 4300 soldati, 196 veicoli, 237 cavalli, 69 aerei e 39 elicotteri sono stati mobilitati per l'evento organizzato sulla famosa Avenue des Champs Elysées.

Il tricolore nel cielo

La pattuglia acrobatica di Francia ha quindi colorato il cielo vagamente plumbero della capitale francese. La festa nazionale francese ricorda la svolta rivoluzionaria del 1789 quando il 14 luglio i cittadini diedero l'assalto alla prigione della Bastiglia cancellando dalla storia l' ancien régime.

Scontri tra polizia e manifestanti

La cerimonia è stata caratterizzata da diversi momenti di tensione. Al passaggio del capo di Stato francese si sono sentiti distintamente fischi e richieste di "dimissioni" provenienti dalla folla ammassata lungo il celebre viale della capitale.

Più in là diversi manifestanti, tra cui vari gilet gialli, si scontrati con le forze dell'ordine e hanno dato fuoco ad alcuni cassonetti.

Più di 170, stando alla prefettura, le persone fermate dalla polizia, che ha dovuto usare i lacrimogeni per disperdere i manifestanti.