Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Mike Pence nei centri di detenzione per migranti

Mike Pence nei centri di detenzione per migranti
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

In visita presso due strutture di detenzione per migranti ai confini con gli Stati Uniti (fra il Messico e lo stato del Texas), il "Donna" e il McAllen, le cui degradate condizioni sono state al centro delle polemiche americane di recente, il vice presidente americano Mike Pence dopo il passaggio nel centro McAllen, si attesta su un'altra linea, avversa a quella dei democratici. Circondato dai giornalisti che lo accompagnavano infatti ha detto:

"I democratici a Washington hanno parlato di campi di concentramento in riferimento alle stazioni di frontiera americane, quello che ho visto oggi invece è una struttura di accoglienza della quale ogni cittadino americano andrebbe fiero".

REUTERS/Jose Luis Gonzalez Gonzalez
Stazione di frontiera a Clint (Texas)REUTERS/Jose Luis Gonzalez Gonzalez

La Commissione di vigilanza della Camera del Congresso americano, nei giorni scorsi, aveva riferito di almeno 18 bambini immigrati sotto i due anni separati dai loro genitori per un periodo che va dai 20 giorni ai sei mesi. Il dossier diffuso dalla Commissione ha tracciato la condizione dei bambini a partire almeno dall'aprile del 2018.

La deputata Alexandra Ocasio-Cortez, tra i membri della Camera ad aver visitato la struttura di Mcallen in precedenza, ha registrato invece un'altra situazione:

"Ci hanno chiesto di parlare soltanto con gli agenti, senza poter testimoniare con i nostri occhi le condizioni in cui versano i migranti, come vengono trattati. Le donne con cui sono riuscita a parlare mi hanno riferito di altro: di lavandini non funzionanti, di acqua bevuta direttamente dalla tazza del bagno... Noi abbiamo potuto verificare quanto meno il non funzionamento dei lavandini, quindi credo a queste donne".

Intanto l'amministrazione Trump ha accettato che un pediatra dell'Università di Stanford conduca un'indagine indipendente sulle condizioni sanitarie dei bimbi migranti nelle strutture gestite dalle autorità federali statunitensi, dove almeno sei ragazzini sono morti negli ultimi mesi. Allo stesso tempo dalla Casa Bianca arriva anche la richiesta alla Corte suprema di sbloccare le risorse del Pentagono per la costruzione del muro col Messico in California, Arizona e New Mexico.