Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Omicidio Khashoggi, dopo l'Onu parla Erdogan: "i sauditi pagheranno"

Omicidio Khashoggi, dopo l'Onu parla Erdogan: "i sauditi pagheranno"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente turco Recep Tayyp Erdogan è tornato a promettere giustizia per l'omicidio del giornalista saudita Jamal Khasoggi, ucciso a ottobre nel consolato saudita di Istanbul. Lo ha fatto dopo che le Nazioni unite, in una relazione, hanno indicato il principe ereditario Mohammad Bin Salman e altri funzionari sauditi come personalmente responsabili. "Nella relazione - detto Erdogan - le Nazioni Unite affermano che i sauditi sono decisamente colpevoli e che erano certamente a conoscenza della questione. Dicono inoltre che l'atteggiamento saudita nei confronti dellaTurchia era sbagliato. Ora, ne pagheranno il prezzo. Saranno ritenuti responsabili".

La relazione nel frattempo è stata respinta come parziale dalle autorità saudite, secondo le quali il Principe ereditario era totalmente all'oscuro dell'omicidio, del quale sarebbero responsabili agenti deviati. Khashoggi, che nei suoi articoli per il Washington Post era decisamente critico verso il Regno saudita, fu ucciso nel consolato dov'era entrato per ottenere un certificato per potersi sposare. Per l'micidio, Ryad ha messo sotto inchiesta undici persone