ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Istanbul: 20 sauditi a processo in contumacia per l'omicidio Khashoggi

euronews_icons_loading
Istanbul: 20 sauditi a processo in contumacia per l'omicidio Khashoggi
Diritti d'autore  Lefteris Pitarakis/AP 2019
Dimensioni di testo Aa Aa

Al via a Istanbul il processo in contumacia contro 20 cittadini sauditi per l'omicidio del giornalista Jamal Khashoggi, avvenuto il 2 ottobre 2018 nel consolato di Riad della metropoli sul Bosforo. Il reporter è stato fatto a pezzi e i suoi resti non sono mai stati trovati. Tra gli imputati spiccano due fedelissimi del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, il suo ex consigliere per i media Saud al-Qahtani e l'ex numero 2 dell'intelligence Ahmed al-Assiri, accusati entrambi di aver "teleguidato" il commando omicida di 18 uomini.

La goffa difesa di Riad

Riad sostiene che il delitto sia avvenuto a seguito di un'operazione non autorizzata e respinge ogni accusa di coinvolgimento dell'erede al trono, suggerito dalla Cia e dagli esperti Onu. Anche Riad ha processato nel 2019 le 20 persone accusate dell'operazione e aveva emesso 5 condanne a morte e 3 condanne detentive.

Chi si presenta in aula

Ad assistere alla prima assise la sposa turca del cronista ed editorialista del Washington Post, Hatice Cengiz, l'ultima persona ad averlo visto fuori dalla sede diplomatica saudita ancora vivo, e la relatrice speciale dell'Onu sulle Esecuzioni extragiudiziali, Agnes Callamard, che lo scorso anno ha condotto indagini sul misfatto. Inoltre, ha annunciato che si costituirà in processo parte civile l'organizzazione Reporters sans Frontières. Le indagini non solo turche parlano di prove credibili sul coinvolgimento di Mohammed bin Salman nell'assassinio, esi condivisa dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan, il quale ha accusato più volte il principe ereditario, anch’egli riferendosi a ordini giunti "dalle sfere più alte sfere" della monarchia.

Ankara contro Riad

Ankara e Riad sono da tempo ai ferri corti: nello schieramento mediorientale che vede i Paesi arabi divisi fra loro, l’Arabia Saudita è ostile al Qatar di cui invece la Turchia è amica.