Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Mosca, miglaia in piazza contro la "cortina di ferro" su internet

Mosca, miglaia in piazza contro la "cortina di ferro" su internet
Diritti d'autore
Reuters
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di manifestanti si sono radunati nelle strade di Mosca e di altre città russe per protestare contro le restrizioni recentemente introdotte sui contenuti internet in entrata e in uscita dal paese. Ottenuto attraverso l'installazione di un gigantesco firewall e ribattezzato dai media come una "cortina di ferro virtuale", secondo il Cremlino il blocco sarebbe necessario a prevenire ingereze straniere nel paese. "Su Internet - ha detto ai microfoni di Euronews Sergey Boiko della Società per la protezione di internet - oggi viene installata una sorta di cortina di ferro seguendo l'esempio del firewall cinese. Se necessario, al governo basta premere un pulsante per bloccare i contenuti in entrata e in uscita dalla Runet, l'ararea internet nazionale".

"Anni fa - ha detto ai nostri microfoni Grigory Saxonov, uno dei manifestanti - hanno creato una televisione asservita; e quando la gente si è stufata e specialmente i giovani sono andati in rete, non hanno avuto altra via che creare un Internet assolutamente fasullo". Secondo gli organizzatori della marcia, soltanto a Mosca ben 15mila persone sarebbero scese in strada sfilando con striscioni che a caratteri cubitali accusavano putin di auttoritarismo e menzogna. Almeno 15 di loro, secondo informazioni circolate su twitter ma non confermate dalle forze dell'ordine, sarebbero state messe in arresto.