Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendi Grecia, familiari delle vittime chiedono i danni morali

Incendi Grecia, familiari delle vittime chiedono i danni morali
Dimensioni di testo Aa Aa

In Grecia, la famiglia di una vittima dei roghi che hanno devastato l’Attica orientale la scorsa estate ha intrapreso un’azione legale contro la pubblica amministrazione per risarcimento dei danni morali. È la famiglia di un 70enne morto a pochi metri da casa mentre cercava di scappare dalle fiamme con la sua auto. Secondo i parenti, ci sono enormi responsabilità criminali e civili dello Stato, la regione dell’Attica e il comune.

Nella causa si parla di “criminale mancata attivazione” di tutti gli organismi responsabili, come spiega l’avvocato della famiglia, Antonis Foussas: "Ci sono state pesanti omissioni quel giorno; erroneamente i vigili del fuoco sono stati trasferiti dall’Attica orientale a un’altra zona fuori Atene. Già quando è divampato il primo incendio in montagna, alle quattro e mezza del pomeriggio, non c’erano uomini sufficienti per spegnerlo all’origine, e così si è propagato ulteriormente, provocando tutta quella distruzione".

Nei prossimi due mesi ancora 20 azioni legali saranno avviate dallo stesso studio legale per conto delle famiglie di altre vittime.

Le indagini preliminari stanno per concludersi e il 15 gennaio gli eventuali capi d’accusa dovrebbero essere formulati.

Negli incendi in Grecia del luglio scorso sono morte oltre 90 persone.