EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Addio a Lyudmila Alexeyeva, pioniera dei diritti umani nell'ex URSS

Addio a Lyudmila Alexeyeva, pioniera dei diritti umani nell'ex URSS
Diritti d'autore REUTERS/Anton Golubev/Archivo
Diritti d'autore REUTERS/Anton Golubev/Archivo
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Aveva 91 anni, e da sempre lottava per un mondo più equo

PUBBLICITÀ

È morta all'età di 91 ann Lyudmila Alexeyeva, universalmente considerata come la pioniera e più illustre esponente del movimento per i diritti umani nell'ex Unione Sovietica. Nata in Crimea nel 1927, in piena epoca stalinista, nel 68 Alexeyeva fu espulsa dal Partito Comunista e dalla casa editrice in cui lavorava.

Nel 76 a Mosca fu la fondatrice del Comitato di Helsinki, la più antica organizzazione russa per la difesa dei diritti umani nonchè primo di una serie di gruppi nati in tutto il mondo per vigilare su rispetto degli accordi stipulati un anno prima nella capitale finlandese

Per questo, l'anno seguente fu costretta all**'esilio negli Stati Uniti**, tornando in patria solo nell'89 senza aver mai smesso di battersi per il rispetto dei diritti dell'uomo

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La morte dello psico-dissidente russo, Vladimir Bukovskij

La Russia celebra Alexander Solzhenitsyn inaugurandone il monumento

Russia: l'ultimo saluto a Lyudmila Alexeyeva