ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ex modella sfigurata dalla chirurgia

Ex modella sfigurata dalla chirurgia
Cristina Guidetti denuncia, nemmeno un euro di risarcimento
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MODENA, 31 OTT – “Dopo quella operazione sono
rimasta sfigurata, riportando sul mio volto delle cicatrici che
resteranno per sempre, nonostante i 42 trattamenti affrontati
successivamente, che mi sono costati 93mila euro. Ho perso il
mio lavoro di modella, atteso più di sei anni per vedere la
sentenza di primo grado. Ad oggi non ho ricevuto nemmeno un euro
di risarcimento. Vi sembra giustizia questa? A me no”. Cristina
Guidetti, ex modella modenese di 45 anni, parla per la prima
volta dopo la condanna ad un anno (con pesa sospesa) arrivata
due settimane fa a carico del 62enne Massimo Rambotti, chirurgo
originario di Foligno, che in una clinica privata di Padova
sottopose il 31 gennaio del 2012 la donna ad un intervento di
resurfacing, un trattamento con il laser per la rimozione di
alcune piccole imperfezioni. “Mi fidavo, era tra i più stimati”. Il giudice monocratico di
Padova ha riconosciuto Rambotti colpevole di lesioni gravissime,
mentre la prescrizione incombe (la querela di parte risale al
settembre del 2012).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.