ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

È morto Arto Paasilinna

Lettura in corso:

È morto Arto Paasilinna

È morto Arto Paasilinna
Dimensioni di testo Aa Aa

È morto Arto Paasilinna. Lo scrittore finlandese, noto in tutto il mondo per il romanzo "L'anno della lepre", aveva 76 anni ed era malato da tempo. Era ricoverato in una casa di riposo a Espoo, alle porte di Helsinki. Fortemente penalizzato da un ictus, continuava però a scrivere, o più probabilmente a dettare. "Ma solo per divertimento", precisava suo figlio non molto tempo fa.

In Italia pubblicava con Iperborea.

Nato a Kittila il 20 aprile 1942, raccontava la vita comune finlandese con un'ironia ficcante e uno stile innovativo. Capace di rendere la spazialità e i silenzi del grande nord, grazie anche alla magistrale traduzione di Ernesto Boella, che ne ha tradotto quattro romanzi ("L'anno della lepre", "Il bosco delle volpi impiccate", "Il mugnaio urlante", "Il figlio del Dio del tuono"). E poi di Iannella e Rainò, che hanno tradotto "Piccoli suicidi tra amici".

Mantenuto nella traduzione, il talento con cui Paasilinna sapeva descrivere con la parola persino il silenzio deriva probabilmente anche dalla sua attività di guardaboschi, prima di diventare giornalista e scrittore. E alle estensioni nevose del grande nord è sempre rimasto molto legato.