ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Copernicus: un anno di inondazioni, un anno di siccità

Lettura in corso:

Copernicus: un anno di inondazioni, un anno di siccità

Copernicus: un anno di inondazioni, un anno di siccità
Dimensioni di testo Aa Aa

Il quarto agosto più caldo di sempre

Secondo i dati forniti dal Copernicus Climate Change Service, lo scorso mese di agosto 2018 è stato il quarto più caldo mai registrato.

La copertura di ghiaccio marino è stata al di sotto della media in entrambe le regioni polari.

L'Europa settentrionale, l'Australia e l'Africa meridionale erano particolarmente aride.

Inondazioni e alluvioni

Inondazioni pesanti hanno coinvolto intere regioni in Cina e in India.
Un micidiale tifone ha causato il caos in Giappone e Corea.
Le Hawaii sono state colpite da una tempesta tropicale.

L'Europa meridionale è stata immersa in un mese molto più umido della media di agosto.
In Italia, undici escursionisti sono morti in Calabria dopo l'inondazione improvvisa di un torrente.

Siccità e caldo estremo

Nel frattempo il caldo estremo e la grave siccità in primavera e in estate nel Nord Europa hanno fatto disperare gli agricoltori, mentre i raccolti diminuivano e il bestiame mancava di cibo.

Mai così caldo in aprile-agosto

Il continente europeo ha sofferto il periodo più caldo tra aprile e agosto mai registrato prima.
Agosto è stato il terzo mese di questo 2018 con temperature eccezionalmente elevate.

Giornata internazionale dell'ozono

Intanto, il 16 settembre è stata la giornata internazionale per la protezione dello strato d'ozono, celebrata degnamente anche da Copernicus.