ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In fumo il maggiore museo del Sudamerica

Lettura in corso:

In fumo il maggiore museo del Sudamerica

In fumo il maggiore museo del Sudamerica
Dimensioni di testo Aa Aa

Venti milioni di manufatti e oggetti sono andati in fumo col rogo che ha devastato il Museo Nazionale di Rio de Janeiro in Brasile.

Inestimabili tesori andati in fumo

Il tesoro maggiore ospitato dalla collezione è lo scheletro più antico trovato in America latina, risalente a circa 12.000 anni fa, di una donna ribattezzata 'Luzia'.

Lo shock per i locali ma anche per tutti gli americani è vedere andare in fumo un pezzo della loro storia oltre all'edificio dove vivevano gli Imperatori del Brasile.

Rinvenuti nello stato di Minas Gerais, i resti ossei di "Luzia" erano appartenuti a una delle prime abitanti del Brasile.

CRISTINA CEREJO, vicedirettore del Museo Nazionale: "Questo è il più grande museo di storia nazionale dell'America Latina, avevamo stimato a 200 anni le collezioni. Collezioni di oltre 100 anni fa, avevamo i pezzi portati da Pedro II e Pedro I, imperatori del Brasile".

SERGIO DE AZEVEDO, ex direttore del Museo Nazionale: "E' una perdita gravissima per il mondo intero. Non si potrà recuperare l'edificio. Non c'è modo di recuperarlo".

Un vasto repertorio fra i maggiori al mondo

La collezione comprendeva inoltre opere d'arte e reperti risalenti all'epoca greco-romana e all'antico Egitto. In repertorio c'era anche lo scheletro di un dinosauro trovato nella regione del Minas Gerais insieme al più grande meteorite scoperto in Brasile.

Vi erano conservati anche reperti storici che coprivano un periodo di quasi quattro secoli, dall'arrivo dei portoghesi nel 1500 alla dichiarazione della prima repubblica brasiliana del 1889 e non solo.