Azerbaigian: alla scoperta del kelagayi, foulard di seta patrimonio dell'Unesco

Azerbaigian: alla scoperta del kelagayi, foulard di seta patrimonio dell'Unesco
Diritti d'autore euronews
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Siamo stati a Basgal per scoprire come nascono i kelagayi, foulard patrimonio dell'Unesco, e poi a Sheki, per assaggiare l'halva, un dolce tipico del Paese

PUBBLICITÀ

Basgal, un piccolo villaggio nascosto nelle montagne dell'Azerbaigian, è una delle tappe della Grande Via della Seta e ha avuto un ruolo importante nell'industria della tessitura. Non sorprende quindi che questa destinazione sia la patria dell'arte della tessitura del kelagayi, un foulard di seta che è uno dei copricapo più antichi al mondo. I kelagayi sono un simbolo di bellezza, rispetto e lealtà e incarnano la cultura e le tradizioni dell'Azerbaigian.

In questo episodio di Explore Azerbaijan la nostra inviata Cinzia Rizzi ha incontrato uno dei pochi maestri di kelagayi, che le ha mostrato i passaggi necessari per realizzare quest'opera d'arte. Si è poi spostata a Sheki, un'altra tappa lungo la Via della Seta. Un tempo capitale del potente Khanato di Sheki (il khanato era un territorio governato da un khan).

Tra i luoghi da visitare a Sheki c'è la residenza estiva dei khan di Sheki, un sito patrimonio mondiale dell'Unesco con le sue pitture in miniatura e i mosaici di vetro realizzati con una particolare lavorazione detta Shebeke. E non si può lasciare questa piccola città senza aver assaggiato il dolce locale: l'halva di Sheki.

Condividi questo articolo