EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Regno Unito: le priorità del governo Starmer, sostegno all'Ucraina non in discussione

Starmer e consorte a Downing Street
Starmer e consorte a Downing Street Diritti d'autore Kin Cheung/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Kin Cheung/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Prima conferenza stampa da premier per Starmer: "Abbiamo ricevuto un mandato chiaro, abbiamo sostenuto il cambiamento e abbiamo ottenuto quel mandato". Sostegno all'Ucraina

PUBBLICITÀ

Non lascia passare tempo il premier britannico neo eletto Keir Starmer e convoca la prima conferenza stampa da primo ministro. Sul risultato delle elezioni, dice, "è un mandato chiaro, abbiamo sostenuto il cambiamento e abbiamo ottenuto quel mandato". Starmer sostiene di essere stato contento di vedere gli exit poll: "Non ci credevo - commenta - e come tutti gli altri, sono rimasto sveglio per vedere ogni singolo risultato."

"Il lavoro del nuovo governo è già iniziato" ha assicurato Starmer, che sottolinea: "C'è un'aspettativa che il nuovo governo "faccia le cose in modo diverso e noi siamo pronti".

Domenica 7 luglio, Starmer parte per una visita in tutte e quattro le nazioni del Regno Unito: "Prima in Scozia, poi in Irlanda del Nord, a seguire in Galles e poi di nuovo in Inghilterra dove incontrerò i primi ministri", dice.

Martedì il primo ministro è a Washington DC per il vertice della Nato e in queste ore ha già parlato con diversi leader mondiali, tra cui il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Il sostegno all'Ucraina non è in discussione.

Le super donne di Starmer

Già un governo dei record quello varato dal neo primo ministro laburista Keir Starmer dopo aver ricevuto l'incarico da re Carlo III. A due donne sono andati infatti i posti chiave del Gabinetto labour.

La vice leader del partito Angela Rayner è stata nominata vice primo ministro: a Rayner, ai vertici del partito dal 2020, è affidato il portafoglio dell'edilizia abitativa e del riequilibrio territoriale. Cresciuta in un blocco di case popolari disagiate, abbandonata precocemente la scuola come giovane madre, Rayner ha spesso parlato del suo passato difficile. Ha iniziato la sua carriera come funzionaria sindacale prima di intraprendere il percorso in politica.

Rachel Reeves è stata nominata Segretaria del Tesoro, diventando la prima donna a ricoprire questo incarico. Riceve il titolo di Cancelliere dello Scacchiere, che risale al XVI secolo. L'ex economista della Banca d'Inghilterra dovrà affrontare l'arduo compito di mantenere la promessa laburista di far crescere l'economia e investire nei servizi pubblici, pur dovendo far fronte a un ingente debito nazionale.

Rachel Reeves, Cancelliere dello Scacchiere, arriva a Downing Street a Londra
Rachel Reeves, Cancelliere dello Scacchiere, arriva a Downing Street a LondraThomas Krych/Copyright 2024 The AP. All rights reserved

La nuova squadra laburista

David Lammy è stato nominato ministro degli Esteri, mentre Yvette Cooper è il ministro degli Interni, che si occuperà di questioni chiave come l'immigrazione e la polizia. John Healey è stato nominato Segretario alla Difesa.

Pat McFadden, coordinatore della campagna nazionale laburista, è stato nominato Cancelliere del Ducato di Lancaster, il ministro più anziano del Gabinetto dopo premier.

Il gabinetto di Starmer comprende il più alto numero di ministri donna della storia (11 su 25 membri) e più del 40% dei seggi dei Comuni sarà occupato da donne.

Starmer ha nominato il suo gabinetto dopo la schiacciante vittoria elettorale di giovedì, che ha visto il suo partito laburista vincere con 412 seggi. Ne servono 326 per ottenere la maggioranza nella Camera dei Comuni, che conta 650 seggi.

"Il mio governo sarà al vostro servizio"

Nel suo discorso di vittoria di venerdì mattina, ha lanciato una sfida: ripristinare la fiducia nella politica e di costruire un "governo di servizio".

Il manifesto laburista, un documento che delinea le priorità politiche del partito, elenca cinque obiettivi per il gruppo politico. Tra questi, rilanciare la crescita economica, promuovere l'energia pulita, ridurre la criminalità violenta, riformare l'istruzione e migliorare e investire nel servizio sanitario nazionale in difficoltà.

Le proposte includono l'abbassamento dell'età di voto a 16 anni, la nazionalizzazione delle ferrovie passeggeri, la costruzione di nuove carceri, la realizzazione di 1,5 milioni di nuove abitazioni, la richiesta di un cessate il fuoco immediato a Gaza e la cancellazione del programma di deportazione del Ruanda.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Risultati elezioni Regno Unito: chi ha vinto e chi ha perso, exploit Labour

In calo per la prima volta in 45 anni la percentuale di donne al Parlamento europeo

Tempo estremo in Slovacchia: due morti a causa di una frana